Dominio del Team De Rosa Santini alla Granfondo della Riviera

Andora (Savona) – Un tiepido sole illumina sin dalle prime ore del mattino Andora e l’intera Riviera delle Palme. Clima ideale per affrontare i 96,5 chilometri di gara del percorso unico di questa seconda edizione della Granfondo della Riviera La Classicissima, prova d’apertura del circuito Coppa Piemonte.

La partenza da Via dei Mille è la festa degli ottocento abbonati della sedicesima edizione del circuito coordinato da Renato Angioi: “Ringrazio gli abbonati e le aziende che stagione dopo stagione continuano a sostenere il nostro sforzo organizzativo e ci permettono di realizzare il più prestigioso circuito granfondistico del panorama nazionale” a cui partecipano Francesco e Leonardo Canepa, i due professionisti della formazione abruzzese GM Europa Ovini e l’elite ukraina Olena Novikova.

Il successo assoluto maschile è conquistato da Dario Giovine (Team De Rosa Santini) che riesce a piegare in volata Andrea Gallo (Team Isolmant). Il ciclista di Oulx è vittima di una foratura in discesa, Gallo, suo compagno di fuga, non allunga, ma lo attende. Si dividono il peso della fuga sino all’arrivo di Andora dove Giovine riesce a prevalere. “Sto attraversando un buon periodo di forma – afferma Giovine – avevo conquistato un piazzamento nelle prime dieci posizioni a Laigueglia e oggi volevo essere tra i protagonisti assoluti. Ho condiviso la seconda parte della gara in testa con Andrea Gallo, che è un avversario temibile, ma anche un amico”. Il portacolori del Team Isolmant al termine della gara afferma: “In volata non sono riuscito ad esprimermi al meglio e ho avuto un problema con il cambio. Comunque questo non toglie nulla al successo di Giovine, che nonostante una foratura è riuscito a riportarsi alla mia ruota, poi abbiamo deciso di continuare insieme sino al traguardo e disputare la volata”. Sul terzo gradino del podio Michael Raggio (Vittoria Cycling Team).

Tra le donne prevale Erika Magnaldi (Team De Rosa Santini) alla sua prima affermazione stagionale, davanti alle compagne di squadra Olga Cappiello e Sabrina De Marchi. “Sono partita subito forte riuscendo a fare la selezione già nella prima salita, continuando comunque sempre a spingere per conquistare il successo finale”. Soddisfatta del secondo posto Olga Cappiello, la mamma dei ciclisti appellativo che identifica una ciclista che da diverse stagioni calca con successo le scene del mondo delle granfondo: “Conoscevo il percorso avendo partecipato anche lo scorso anno alla manifestazione. E’ un tracciato impegnativo che ha richiesto una continua concentrazione soprattutto nel finale con la picchiata verso Andora e metteva alla prova l’abilità di guida”.

Esordio positivo anche per Michele Ferrarese (Cicli Dedonato Road Runners): “Questa mattina siamo partiti da Andora con il sole e questo ci ha stimolato a pedalare con determinazione e a dar sfogo alla nostra passione. Alcuni tratti del percorso presentavano fondo stradale sconnesso e sterrato, ma è stata comunque una bella manifestazione”. Giudizio condiviso anche da Ivano Galfrè (Gs Passatore): “Il nostro obiettivo principale è la classifica per team, anche se ci sono ciclisti in grado di ben figurare negli ordini d’arrivo. Siamo partiti in 54 questa mattina. E’ stata una gara impegnativa. Non presentava un metro di pianura, ma continui saliscendi che hanno messo a dura prova la preparazione di tutti. Comunque un esordio positivo”. Un problema meccanico ha costretto Roberto Cussotto (Jolly Europrestige) a rilanciare continuamente l’azione per recuperare il ritardo accumulato: “Percorso breve e impegnativo. Purtroppo ho avuto un problema meccanico e sono stato sempre costretto a rilanciare l’azione per risalire il gruppo, anche se io non lotto sicuramente per la conquista del successo assoluto”. Stefano Pre (Brontolobike): “Percorso bello con la discesa finale che richiedeva una certa abilità di guida per rimanere nella posizione conquistata. Comunque un ottimo esordio”.

La classifica a squadre premia l’associazione torinese Rodman Azimut Squadra Corse che ha schierato in griglia ben 73 tesserati sugli 86 che hanno sottoscritto l’abbonamento a Coppa Piemonte. “Una grande prestazione della squadra – sottolinea il presidente Marco Pipino – sia sotto l’aspetto agonistico che ha visto Gilles Tagliapietra conquistare il quarto posto assoluto e Marco Zanotto il decimo. Inoltre siamo riusciti a prevalere sui team che hanno a lungo segnato la storia della Coppa Piemonte, Gs Passatore e Jolly Europrestige. Un confronto stimolante all’insegna della partecipazione, della sana attività sportiva, ma da quest’anno vista l’istituzione della classifica sperimentale che tiene conto dei piazzamenti dei ciclisti di ciascun team, anche sotto l’aspetto agonistico”

Classifica assoluta maschile

1°) Giovine Dario (Team De Rosa Santini)

2°) Gallo Andrea (Team Isolmant)

3°) Raggio Michael (Vittoria Cycling Team)

4°) Tagliapietra Gilles (Rodman Azimut)

5°) Oliveri Fabio (Bicistore Cycling)

6°) Fulvio Rosso (Roero Speed Bike)

7°) Monti Roberto (Sc Trinità)

8°) Dracone Guido Paolo (Scott Team)

9°) Sansoni Giacomo (Sansoni Team)

10°) Zanotto Marco (Rodman Azimut)

Classifica assoluta femminile

1°) Magnaldi Erica (Team De Rosa Santini)

2°) Cappiello Olga (Team De Rosa Santini)

3°) De Marchi Sabrina (Team De Rosa Santini)

4°) Prato Annalisa (Team De Rosa Santini)

5°) Picca Valentina (Team De Rosa Santini)

6°) Palombo Raffaela (Team De Rosa Santini)

7°) Rollini Tamara (Sprint Bike Lumezzane)

8°) Rosset Lorenzina (Team De Rosa Santini)

9°) Costamagna Chiara (Team De Rosa Santini)

10°) Altomare Ylenia (Ciclistica Ospedaletti)

Classifica per team

1°) Rodman Azimut Squadra Corse punti 6948

2°) Gs Passatore punti 5114

3°) Jolly Europrestige punti 3956

4°) Team De Rosa Santini punti 2895

5°) Team Cycling Center punti 2026

Le classifiche della manifestazione

Leave a Reply