Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

Training in alta quota sulle montagne dell‘Ötztal per Sagan & Co

(Soelden/Tirolo). I professionisti tedeschi del team BORA – hansgrohe si sono allenati nella valle tirolese dell’Ötztal per due settimane e mezza. Dopo la pausa forzata dovuta al Corona Virus, i professionisti Peter Sagan, Rafal Majka e Emanuel Buchmann sono ritornati ad allenarsi in squadra.  Oltre ad affrontare alcuni tracciati molto tosti, tra i quali la strada che da Soelden porta al ghiacciaio del Rettenbach (pendenza media 10,5 % per una lunghezza totale di 13,5 km), non sono mancate diverse attività di gruppo presso il centro outdoor AREA 47 e una visita esclusiva allo spazio multimediale 007 ELEMENTS, dedicato al mondo di James Bond. 

L’anno 2020 ha messo alla dura prova tutti e ha creato nuove situazioni d’azione. Anche i professionisti di BORA – hansgrohe si sono visti annullare tutti gli appuntamenti classici, dal Tour de France al Giro d’Italia. O la Vuelta spagnola, che si svolgerà in autunno.  Dopo il periodo di allenamenti individuali, il team si è riunito per ripartire in gruppo e ha voluto disputare tale appuntamento proprio in Oetztal, la valle tirolese che da quest’anno è diventata loro partner. Un gruppo di oltre sessanta persone, composto da atleti, allenatori e coordinatori hanno beneficiato del luogo per disputare il proprio ritiro. „sono felice di poter finalmente uscire insieme ai miei colleghi. Durante il periodo di lock down ho dedicato molto tempo a mio figlio“ ci confida Peter Sagan, tre volte campione mondiale. L’atleta di origini slovacche, ha omaggiato i suoi fans con un bellissimo video girato proprio a Sölden nei giorni scorsi. Il videoclip ha raggiunto in pochi giorni oltre 1,5 milioni di visualizzazioni nei social.

Concetto di sicurezza

Il programma in valle si è disputato nella massima sicurezza, seguendo un protocollo anti-covid creato all’interno della squadra e che prevedeva tra l’altro la suddivisione dei ciclisti in vari gruppi. „Sono felice che sia andato tutto benissimo. Le condizioni sono state fantastiche e gli allenamenti proficui. La cosa più importante è stata, che i ciclisti si sono potuti allenare nuovamente in una situazione normale“ riassume soddisfatto il teammanager Ralph Denk dopo l’allenamento disputato in Ötztal. Della stessa opinione è anche il professionista  Emanuel Buchmann, che ha già creato entusiasmo in valle a fine maggio, disputando qui la sua azione charity “Everest Challenge”. „Questo Camp è stato molto importante per la prossima stagione di gare. Abbiamo pedalato molto e di grande qualità. Ora ci attendono le gare“ dice Buchmann, che non vede l’ora di ripartire con le  grandi classiche. Molto contento anche l’allenatore Dan Lorang, che allena tra l’altro il campione olimpico Jan Fordeno: „Abbiamo potuto creare una buona base di allenamento per il prossimo futuro”.

Incontri sportivi in alta quota

Oltre agli allenamenti intensi lungo il percorso della Ötztaler Radmarathon, il programma ha previsto altri momenti clou. Tra questi la visita del team BORA – hansgrohe all’installazione cinematografica 007 ELEMENTS sulla montagna del Gaislachkogl a quota 3.048 m e dedicata a James Bond 007. Il team si è poi allenato presso AREA 47, il centro outdoor più esteso d’Austria. Insieme alla campionessa locale Laura Stigger hanno poi percorso alcuni trails della BIKE REPUBLIC SÖLDEN. Oliver Schwarz, direttore di Ötztal Tourismus, è soddisfatto della collaborazione con il team tedesco:   „La nostra infrastruttura d’eccellenza e la nostra vocazione turistica sono gli elementi principali, che hanno indotto la squadra tedesca a credere in noi. La nostra vallata ha garantito loro la massima sicurezza per poter svolgere le proprie attività.”

Leave a Reply