Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

Tirreno Adriatico Eolo: terza tappa da Follonica a Saturnia

La terza tappa della Tirreno-Adriatico EOLO, in programma dal 7 al 14 settembre e organizzata da RCS Sport, la Follonica – Saturnia di 217 km. Una frazione mossa con il Muro di Poggio Murella da affrontare due volte.

Il gruppo forte di 173 unità è transitato al KM 0 alle 10.45. Non partito il dorsale 42 – Phil Bauhaus (Bahrain – Mclaren).

METEO
Follonica (Partenza): Sereno, 28°C. Vento: debole – 7kmh, S.
Saturnia (16.00 circa – Arrivo): Sereno, 30°C. Vento: debole – 8kmh, SE.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe)
2 – Fernando Gaviria Rendon (UAE Team Emirates) a 8″
3 – Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling) a 16″

  • Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom – Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe)
  • Maglia Arancio, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful – Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe),indossata da Fernando Gaviria Rendon (UAE Team Emirates) 
  • Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel – Nathan Haas (Cofidis)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Sara Assicurazioni – Nicola Bagioli (Androni Giocattoli – Sidermec)

PUNTI E ABBUONI IN PALIO
Durante la tappa ci saranno 13 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 sul traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 17 punti per la classifica della Maglia Arancio e 10 punti per quella di miglior scalatore.

Tappa n. 3 – Follonica – Saturnia (217km)
Tappa molto lunga e ondulata. Si attraversa il Grossetano per svoltare nell’entroterra a Capalbio. Si scala una prima volta il Muro di Poggio Murella (pendenze fino al 20%) per passare vicino a Saturnia e toccando Sovana, Sorano e Pitigliano ritornare una seconda volta a scalare il Muro di poggio Murella dalla cui cima mancheranno meno di 9 km all’arrivo. 

Ultimi km
Ultimi chilometri per la prima parte in discesa e quindi sempre a salire fino all’arrivo con pendenze attorno al 6/7. Linea di arrivo su rettilineo in asfalto larga 7 m.

FOLLONICA
Situata al centro del golfo omonimo, tra il promontorio di Piombino e Punta Ala, Follonica ha avuto un passato industriale, ma dagli anni Settanta del secolo scorso è diventata un punto di riferimento per il turismo, soprattutto estivo. Dalle distese sabbiose attrezzate e perfette per la vela e gli sport subacquei, alle suggestive macchie che si aprono su paesaggi da sogno come Cala Violina, agli scogli di Cala Civetta, Follonica offre ogni tipo di spiaggia. Per i più sportivi, si possono trovare impianti per calcio, equitazione, tennis, pattinaggio, oltre a gare come il Trofeo Maremma di rally.

La città offre numerosi punti d’interesse culturale, come la chiesa neoclassica di San Leopoldo, MAGMA, il Museo delle Arti in Ghisa della Maremma, e il Parco Centrale, sede di festival estivi e location per molti spettacoli. Anche i dintorni di Follonica meritano una visita: imperdibile è il Parco dell’Uccellina, ma anche Marina di Alberese (raggiungibile dal paese di Alberese con una bella passeggiata in bici), Marina di Grosseto e Capalbio.

Follonica è stata tappa del Giro d’Italia nel 1953 e nel 1994 e frazione di tappa nel 1969. È stata protagonista della Tirreno-Adriatico nel 2018.

SATURNIA
Saturnia è una piccola città della Maremma che si erge sulla cima di una collina che domina le famose sorgenti termali. Questo vivace borgo si trova vicino a una necropoli etrusca lungo la strada romana Clodia, situata tra le strade Aurelia e Cassia.

Le sue origini sono estremamente antiche: questa zona era abitata da popolazioni preclassiche della Grecia, successivamente vennero gli Etruschi seguiti dai Romani, come dimostrato dalla bellissima Porta Romana risalente al II secolo a.C.

La grande attrazione di Saturnia sono le sue terme, le cui acque gorgoglianti filtrano attraverso la crosta terrestre in un’area che si estende dal Monte Amiata fino alle colline di Albenga e Fiora e raggiunge Roselle e Talamone. Le acque sono ricche di depositi minerali, in particolare di zolfo e hanno una temperatura di circa 37,5 °C, oltre a vantare proprietà terapeutiche e rilassanti.

COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 3 della Tirreno-Adriatico EOLO sono disponibili a questo link.

Leave a Reply