Team del Capitano: si chiude una stagione nel segno della condivisione e del successo

Santarcangelo di Romagna – Il Team del Capitano fa festa. Un altro anno conclusosi alla grande per il noto sodalizio amatoriale santarcangiolese del presidente Daniele Bertozzi.

Anche in questo quinto anno non sono mancate le soddisfazioni sia dal lato sportivo che umano, per gli importanti successi ottenuti come squadra dove individualmente, spiccano le due medaglie d’argento iridate di Maria Cristina Prati e i vari successi di Debora Morri, la maglia di campione europeo di Daniele Bertozzi e la medaglia di bronzo di Michele Rosa ai campionati Italiani di paraciclismo. I Bianco-Rossi inoltre, primeggiano per il terzo anno consecutivo nella classifica del circuito Marche Marathon e a mettere la ciliegina sulla torta, anche la conquista del circuito Romagna Challenge.

Durante il pranzo non sono mancati ospiti d’eccezione fra cui Pëtr Ugrjumov, atleta professionista dal 1989 al 1999, vincitore di due tappe al Tour de France e una al Giro d’Italia, Massimo Squadrani, Presidente del Comitato Provinciale FCI di Rimini, Rodolfo Zavatta del Comitato CONI di Rimini, oltre ai vari sponsor che il team ha voluto omaggiare per la preziosa collaborazione e a tutte le società riminesi che collaborano con il team.

La presentazione dell’attività del Team è stata coordinata dal giovanissimo conduttore Leonardo Metalli, che ha affiancato Daniele Bertozzi nei vari riconoscimenti ad atleti ed ospiti. Una giornata emozionante ed allegra conclusasi con taglio della torta e brindisi con tutti i partecipanti, con l’augurio di trascorrere altre gioiose ed esaltanti giornate nell’ormai prossimo 2020.

Il dolce gusto del successo, ma anche della condivisione
Il dolce gusto del successo, ma anche della condivisione

Durante la serata Daniele Bertozzi, sessanta granfondo vinte nella sua attività che oggi lo vede alla guida del giovane e prestigioso team santarcangiolese, ha riassunto obiettivi e successi della società che vanta 93 tesserati: ” La condivisione è lo strumento principale attraverso il quale gli essere umani possono evolversi, apprendere, scoprire e dare significato alle cose, aiutandosi e collaborando l’uno con l’altro. Condivisione è il motto della nostra grande famiglia costituita da 93 appassionati che partecipano soltanto a granfondo. Il nostro obiettivo principale è quello di vivere intensamente ogni evento, poi è chiaro che applicando il numero alla maglietta anche l’aspetto agonistico assume la sua importanza. I successi nelle classifiche riservate ai team dei circuiti Marche Marathon e Romagna Challenge sono la sintesi della nostra attività: pedalare per vincere insieme. E’ stata anche una stagione all’insegna del rosa, attività femminile, visti i successi di Debora Morri e le due medaglie d’argento conquistate al UCI gran Fondo Series di Poznan da Maria Cristina Prati. A cui, nel segno dell’internazionalità si aggiunge il mio titolo europeo conquistato a Verona”.

  • Quali sono le novità per la stagione 2020?

“Inseriremo nel roster diversi corridori e supereremo i cento tesserati. Inoltre per la prima volta la nostra società tessererà un gruppo di amatori che si dedicheranno alla MTB e saranno coordinati da Alessandro Ravelli”.

  • Gli obiettivi della nuova stagione?

“Partecipare e magari ripetere i successi nella classifica team conquistati quest’anno nei circuiti Marche Marathon e Romagna Challenge. Inoltre saremo al via della Maratona Dles Dolomites Enel, Colnago Cycling Festival. Personalmente vorrei confermare il titolo europeo granfondo conquistato quest’anno, mentre insieme a Maria Cristina Prati parteciperemo alla prova iridata a Vancouver dal 9 al 13 settembre 2020”.

I nomi degli Sponsor premiati: Pepperbike Rimini, Promix materiali edili, LGL etichettificio, KeForma integratori, Deltacom idraulica-climatizzazione-fotovoltaico, Hotel al Bivio – Imer , Assicurazioni Generali – agenzia di Santarcangelo, Ristorante Rinaldi, Trek , Bontrager, Caffè Sinfonia- Villa Verucchio, Alè abbigliamento, Birra Amarcord e Serigrafika.

Leave a Reply