Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

T° Red Factory Racing – Hardskin Team colora di blu il Velodromo di Ginevra.

La trasferta resa difficile dalle condizioni sanitarie contestuali ma con un a perfetta organizzazione dello staff di Loic Hugentobler si è conclusa con vero trionfo serie di competizioni che ha visto impegnati gli atleti del T° Red Factory Racing – Hardskin Team.

L’omnium Genevoise, tradizionalmente diviso in due giorni, ha per l’occasione ospitato anche i Campionati Nazionali Elvetici di Scratch (Vitzthum), eliminazione (Tristan Marguet) e Corsa a Punti (Claudio Imhof) mentre l’Omnium ha visto alla partenza atleti di differenti nazionalità tra cui lo statunitense campione Panamericano nell’inseguimento a squadre e argento in Coppa del Mondo a Hong Kong nella stessa specialità Colby Lange. E’ stato proprio l’americano a vincere la Scratch iniziale dell’Omnium sull’argentino del  T° Red Factory Racing – Hardskin Facundo Gabriel Lezica con Alessandro Mariani che alla sua prima esperienza sui 166 metri del velodromo La Salle teneva il terzo posto al sicuro. Situazione ribaltata nell’eliminazione dove la vittoria schiacciante di Lezica ha messo l’argentino e il giovane americano a pari punti prima dell’eliminazione con Mariani ancora terzo tallonato dal francese Matteo Constant. Nell’eliminazione Mariani si fa ingannare ed esce 5° ma non andava oltre il 4° posto Colby Lange mentre con una imperiale volata Lezica si aggiudica la gara guadagnando sei punti di vantaggio sul nord americano.  La corsa a punti si apre con l’argentino primo con 6 punti di vantaggio su Lange, Constant al terzo posto e Mariani al quarto. Ma la Corsa a punti è stata una delle più emozionanti gare dell’anno. Lange vince la prima volata portandosi a soli 2 punti da Lezica ma Dopo la seconda volata vinta dall’argentino Mariani attacca da solo e guadagna un giro sul gruppo portandosi a 121 punti. Alla terza di 9 volate LEzica Guida con 126 punti, Lange lo segue a 123 Mariani raggiunge il terzo posto a quota 121. Ma il ventiquattrenne di Abbiategrasso non si ferma e dopo la vittoria del terzo sprint da parte di Lezica si lancia ancora in caccia cogliendo la “doublette” e scavalcando tutti in classifica con 141 punti dieci in più di Lezica con Lange fermo a 124 e il francese Jan Gazzetta che grazie alla conquista del giro insieme a Mariani balza al quarto posto a 144 punti. Dopo la “doublette” di Mariani è Lange ad attaccare con Lezica a ruota i due guadagnano il giro sul gruppo in poco più di quattro giri. Al 5° sprint classifica ancora ribaltata con Lezica a 151 punti e Mariani e Lange appaiati a 144 punti.  Al sesto sprint Mariani si riprende il secondo posto a soli tre punti dal compagno ma al settimo è Colby lange in una volata serratissima a riportare le sorti della gara nell’incertezza. Lezica 155, Lange e Mariani appaiati a 149, ormai fuori dai giochi i francesi Gazzetta e Constant a 115. Nell’ottavo sprint è Lezica che s’impone su Lange e Constant mentre il francese Jan Gazzetta colpisce Mariani in volata che resta in piedi ma subisce un danno alla ruota posteriore. Pronto l’intervento meccanico che prima dei quattro giri di neutralizzazione rimette Mariani in pista ora terzo fermo a  149 con Lezica a 160 e Lange secondo a 152. L’ultimo sprint è da Brividi. Mariani che nella caduta scampata non si era accorto di aver subito anche la rottura del pedale destro capisce di non poter avere possibilità in una volata di gruppo, anticipa gli avversari e si lancia in caccia. Lange lo segue ma Lezica non lo perde di vista e mentre Mariani conquista la volata e con i dieci punti guadagnati va a 159 punti Lezica passa all’ultima curva Lange prendendosi i 6 punti che gli valgono la vittoria (166) e lasciando l’americano astro nascente della pista nel continente americano che a soli 21 anni è stato campione panamericano nell’inseguimento a squadre con il bronzo a 156. La coppia Lezica/Mariani mantiene il secondo posto nella madison per tutta la gara dietro alla coppia poi vincitrice dell’ ex Campione Europeo dello Scratch Imhof in coppia con Vitzthum (appena laureatisi campioni nazionali nella Corsa a punti e nello Scratch).

In campo femminile le ragazze del T°RED FACTORY RACING – HARDSKIN corrono insieme alle migliori atleti svizzere nel Campionato Nazionale Elvetico con Francesca Selva che raccoglie ben tre secondi posti nella Eliminazione, nella Scratch e una Point race che la vede tentare una caccia negli ultimi 5 giri che per meno di 10 metri non le permette di centrare la vittoria. Nelle stesse prove tre sesti posti per la giovanissima Giorgia Bonetti che cresce sempre più gara dopo gare e dimostra una ottima tenuta tra le migliori atlete svizzere. L’ottima condizione delle due ragazze in blu viene dall’argento guadagnato nella madison femminile che vede le ragazze correre insieme agli Junior e conquistare il secondo gradino del podio (alla loro prima madison in coppia) dietro solo alla coppia maschile Pernaud-Legros (46 i punti contro i 34 delle ragazze in blu) che a fine gara vanno a complimentarsi con Francesca Selva e Giorgia Bonetti che fino a oltre metà gara avevano dominato la classifica vincendo le prime 4 volate della gara. Sei gare e sette podi o se vogliamo considerare la madison Sei gare e nove medaglie complessive per la squadra di Desenzano che dimostra di essere in pista una delle formazioni più da temere in campo internazionale.

“Come non essere soddisfatto di una trasferta come questa .” ha dichiarato Romolo Stanco Team Principal  di T°RED FACTORY RACING – HARDSKIN TEAM – Abbiamo dominato la prova principe conquistando il primo e il secondo posto e con la coppia inedita Lezica – Mariani siamo riusciti a salire sul podio. In campo femminile è mancata la vittoria ma con i tre secondi posti di Francesca Selva che ha sfiorato il colpaccio nella sua corsa a punti, abbiamo dimostrato di essere tra i Team più importanti in campo femminile. Il podio della madison femminile  con la coppia inedita Selva/Bonetti battute solo dalla coppia Junior Maschile e che dunque vale un oro dal punto di vista della classifica femminile dimostra la grande competitività anche della giovanissima Giorgia che sta dimostrando tutto il suo valore anche in gare difficili come “la sua prima americana” sui 166 metri di Ginevra. Una grande soddisfazione personale e per T°RED BIKES viene anche dal fatto che nell’Omnium i nostri due atleti hanno dominato la gara e monopolizzato i gradini più alti del podio con due bici diverse: Lezica ha usato il Manaia 6IXDAYS Madison con cui ha già conquistato diverse vittorie mentre Mariani ha portato in gara la versione Endurance del prototipo della nuova Falcon (portata da Francesca Selva al 4° posto ad Aigle nell’inseguimento individuale) che si dimostra un progetto vincente in chiave olimpica anche nelle specialità di gruppo.”

Leave a Reply