Sorprendi i tuoi sensi con un viaggio da gustare. Partecipa alla Granfondo del Penice!

Appassionati per natura. I partecipanti alla Granfondo del Penice in programma domenica 14 giugno avranno l’opportunità di scoprire un territorio ricco di storia ed eccellenze enogastronomiche. Due i percorsi di gara. Il Granfondo 128 chilometri e 2750 metri di dislivello e il Mediofondo 92 chilometri e 2000 metri di dislivello.

Varzi (Pavia) – Vista, olfatto, gusto. Sorprendi i tuoi sensi con un viaggio tutto da pedalare, partecipando alla Granfondo del Penice. Domenica 14 giugno i due percorsi della manifestazione santangiolina, valida come prova del circuito Coppa Piemonte, porteranno i partecipanti a scoprire un territorio ricco di storia e tesori.

Una terra che conserva gelosamente tesori storici, come le mille monete di epoca romana tardo imperiale rinvenute nel territorio comunale e i segreti della produzione del “Varzi” salame tenero dal colore rosso vivo, sapore dolce e delicato.

Una città che ha deciso di essere un punto di riferimento anche per l’attività ciclistica ospitando la quarta edizione della manifestazione promossa da Vittorio Ferrante.

Una Granfondo dal carattere alpino nel cuore dell’appennino con dislivelli importanti che non devono però spaventare.

Due salite sono pedalabili (Passo Penice e Brallo di Pregola), le altre due presentano brevi tratti che raggiungono anche il 10%. È la granfondo ideale per chi alle porte dell’estate ha raggiunto uno stato di forma ottimale ed è pronto a sfidare i propri avversari e per chi ha obiettivi diversi e vuol comunque lasciarsi trasportare dalla passione per questa affascinante attività sportiva.

Iscrizione alla Granfondo del Penice dal 01/10/2019 al 31/12/2019 Euro 33,00

Iscrizione combinate Santangioline dal 01/10/2019 al 31/12/2019 Euro 90,00 (3 eventi), 60 euro (2 eventi)

È possibile inoltre effettuare iscrizioni multiple per tesserati della stessa squadra scaricando i moduli dalla relativa pagina iscrizioni alla granfondo o alle combinate proposte.   

Leave a Reply