Saus di Altonn i sapori dell’autunno in Alta Badia

Ritorna dal 13 al 27 settembre 2020 la rassegna culinaria, che caratterizza l’inizio del periodo autunnale nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Rilassanti camminate in quota, i migliori prodotti locali e cinque chef stellati dell’Alto Adige sono ottimi ingredienti per concludere l’estate all’aria aperta e in modo salutare.

Alta Badia (Bolzano) – Dal 13 al 27 settembre 2020 verranno offerti momenti speciali, da assaporare a fondo e particolarmente indicati per coloro che amano la purezza, i valori della montagna e la buona cucina. Le settimane di fine estate, con i loro colori, incredibilmente intensi e limpidi, rappresentano un momento unico per vivere le Dolomiti, che faranno da cornice a Saus dl Altonn, i Sapori dell’autunno. L’iniziativa vuole esaltare questo meraviglioso periodo dell’anno, grazie a proposte culinarie a base di prodotti genuini del territorio e a diverse attività, dedicate alla natura circostante.

Formaggio di capra e formaggio grigio, miele, carne di manzo BIO e pane nero con erbe alpine sono i prodotti locali, che insieme ai loro produttori e a cinque Chef stellati dell’Alto Adige saranno i protagonisti della proposta enogastronomica, dedicata all’inizio dell’autunno.

Nelle ultime due settimane di settembre, cinque rifugi dell’Alta Badia saranno abbinati ciascuno ad un produttore ed al relativo prodotto d’eccellenza del territorio. Ogni rifugio presenterà un menu dedicato al prodotto protagonista, creato in collaborazione con uno Chef stellato dell’Alto Adige. Saranno cinque gli appuntamenti da non perdere, durante i quali sarà possibile degustare i piatti creati direttamente dagli chef stellati, in azione presso i vari rifugi. Sarà inoltre possibile, come l’anno scorso, acquistare i prodotti ed incontrare i fautori di questi tesori del territorio, anche loro presenti, insieme agli Chef stellati, presso i rifugi partecipanti. I produttori illustreranno le qualità e le particolarità dei loro prodotti, mentre gli Chef stellati sveleranno qualche segreto in merito all’impiego di questi in cucina.

Domenica 13 settembre la rassegna culinaria ha inizio al rifugio Lée in località La Crusc, dove il protagonista assoluto sarà il formaggio grigio dell’Agriturismo Gatscherhof. Il piatto Tartare di barbabietola rossa con spuma di formaggio grigio, verrà proposto da Chris Oberhammer (Ristorante Tilia / Dobbiaco, 1 stella Michelin). Lunedì 14 settembre, al rifugio Ütia Pralongiá sarà possibile acquistare il formaggio di capra del Maso Lüch Ciores. Inoltre, Nicola Laera (Ristorante La Stüa de Michil / Hotel La Perla, 1 stella Michelin) delizierà gli ospiti con i suoi Tortelli di caprino, fondo all’aglio orsino, pane pumpernickel e trombette dei morti. Il 15 settembre l’evento si svolgerà presso il rifugio Gardenacia, che ospiterà il Panificio Gasser con il loro pane nero con erbe alpine. Il piatto stellato verrà invece servito da Anna Matscher (Ristorante Zum Löwen / Tesimo, 1 stella Michelin).  Al rifugio Ütia I Tablá, mercoledì 16 settembre saranno presenti i produttori di carne di manzo BIO del maso Natur Lüch Sossach e Claudio Melis (Ristorante In Viaggio / Bolzano, 1 stella Michelin), che presenterà una Guancia di manzo BIO al Lagrein, patate al rafano, cipollotto bruciato. Per terminare, mercoledì 23 settembre, al rifugio Ütia de Bioch ci sarà l’apicoltore Ivan Pedratscher, che presenterà il suo miele, mentre Karl Baumgartner (Ristorante Schöneck / Falzes, 1 stella Michelin) si cimenterà nella preparazione dei Ravioli di mela ripieni alla ricotta, miele di montagna, croccante alle noci e gelato allo yogurt.

Le baite sono raggiungibili a piedi, in bicicletta, oppure comodamente con gli impianti di risalita, aperti fino al 27 settembre.

GLI ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA

Durante le due settimane di fine settembre è, inoltre, possibile partecipare a molte altre attività, volte a conoscere le eccellenze dell’Alta Badia. Le proposte prevedono una degustazione di miele (14 settembre), un’escursione all’alba sulla cima Gran Cir con colazione in rifugio (16 settembre), una visita al Maso Natur Lüch Sossach e alla loro produzione di carne biologica (18 settembre), la festa di fine estate al Boé “La Munt de Boé in festa” (20 settembre), la transumanza con relativa sagra del paese di Badia (20 settembre), un’esperienza al Maso Lüch Ciores con degustazione dei prodotti di latte di capra (22 settembre), un workshop fotografico al tramonto (23 settembre), un’escursione interattiva con l’apicoltore (24 settembre), la preparazione della colazione sana con lo chef locale Davide Crazzolara (25 settembre) e Sonns y Saus de Armentara, un evento all’insegna delle specialità culinarie locali presso i prati di Armentara, ai piedi del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies (27 settembre).

Leave a Reply