Saccolongo: Sara Casasola firma il ritorno!

Il bilancio al termine di due giorni intensi per la DP66 Giant SMP impegnata in Coppa del Mondo a Tabor e a Saccolongo (Pd)

E’ stato un fine settimana decisamente intenso e ricco di emozioni quello vissuto dalla DP66 Giant Selle SMP che ieri è stata protagonista in Coppa del Mondo, a Tabor (Rep. Ceca) e oggi ha regalato spettacolo a Saccolongo (Pd).

In una gara, quella padovana, che celebrava i 40 anni dal Campionato del Mondo di Saccolongo è arrivato l’atteso ritorno al successo di Sara Casasola che ha dimostrato di non temere le avversarie quando non è costretta a fare i conti con i malanni fisici.

Sempre a Saccolongo, medaglia d’argento per Kevin Pezzo Rosola che, reduce dalla buona prova a Tabor di sabato (chiusa in 31^ posizione), ha chiuso quest’oggi ad una trentina di secondi da De Pretto. Sesta piazza per Daniel Cassol, nona per Bryan Olivo.

Tra le allieve, secondo posto per Elisa Viezzi, con Romina Costantini che ha chiuso settima e Gaia Santin giunta ottava assoluta, seconda tra le ragazze al primo anno. In campo maschile, sempre tra gli allievi, da applausi anche l’ottavo posto di Edoardo Bolzan. Infine da segnalare il quinto posto di Bianca Perusin tra le esordienti.

La gara dei big a Saccolongo è stata condizionata dal maltempo che ha reso decisamente pesante il terreno: a farne le spese sono stati Luca Pescarmona e Davide Toneatti che sono stati costretti ad accontentarsi rispettivamente del diciannovesimo e del ventesimo posto. Toneatti, sabato a Tabor, aveva chiuso al ventisettesimo posto nella prova riservata agli Under 23.

“Le gare di oggi sono state caratterizzate dal maltempo e dalla presenza di tanto fango tanto da costringere gli organizzatori a modificare il tracciato di gara. Sono particolarmente felice per la prova che ha ridato la gioia del successo a Sara Casasola e per il secondo posto di Kevin Pezzo Rosola e di Elisa Viezzi” ha spiegato a fine giornata Daniele Pontoni“Ieri a Tabor, nonostante la qualità degli avversari, Kevin Pezzo Rosola e Davide Toneatti hanno dato spettacolo anche se non sono stati premiati dal risultato finale. E’ bello vedere la squadra che dopo i primi mesi di gare ad alto livello è comunque in crescita, tutto questo ci fa ben sperare in prospettiva della seconda parte di stagione”.

Leave a Reply