Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

Rosario Iacurti, Luigi Ambra e Pro Life No Doping Team alla ribalta al Trofeo Carnevale a San Salvo

Nel rispetto dei protocolli anti Covid-19, è stata una grande festa a San Salvo per il Trofeo Carnevale che ha aperto il calendario ciclistico amatoriale della Uisp Settore di Attività Ciclismo Abruzzo e Molise.

Lo spettacolo e il successo offerti dallo svolgimento di questa sedicesima edizione, sotto la regia del Velo Club San Salvo, hanno dimostrato come il Trofeo Carnevale sia stato ancora un evento di spessore che ha continuato a far gola ai tanti cicloamatori abruzzesi e da fuori regione (Marche, Puglia, Campania, Molise e Lazio) in questo avvio di stagione per un totale di 130 corridori alla partenza.

Ripetendo 16 volte il circuito del lungomare, la prima gara riservata agli over 50 ha registrato il trionfo di Rosario Iacurti (Team De Santis Bike Store – 1°master 5): il molisano di Campomarino è alla terza vittoria in questa corsa (2012 e 2019 le affermazioni precedenti) ed ha risolto a proprio favore il duello nella volata con Wladimiro D’Ascenzo (HG Cycling Team). Alle spalle dei due battistrada, hanno concluso fino alla decima posizione Antonino Di Girolamo (Extreme Bike), Giuseppe Pintauro (Dipa Falasca), Angelo Giornetta (Free Bike Team Foggia – 1°master 6), Maurizio De Santis (Team De Santis Bike Store), Giovanni Cozzolino (Dogma Bike), Salvatore Ambra (Dipa Falasca – 1°master 7), Ottavio Candeloro (Extreme Bike) e Rocco Salerno (Angelini Cycling Team), in luce anche Antonio Di Virgilio (GS Moscufo), primo di categoria tra i master 8.

Per il comparto femminile in bella evidenza Luisa Bruzzone (Dipa Falasca) e Ana Maria Risca (Pro Life No Doping Team).

Di scena, successivamente, gli atleti di età compresa tra i 19 e i 49 anni nella seconda gara (18 giri), vivacizzata da una serie di fughe ma alla fine i velocisti non si sono lasciati sfuggire l’occasione per giocarsi il successo in volata. Dopo un serrato testa a testa il campano Luigi Ambra (Dipa Falasca – 1°master 1) è riuscito ad avere la meglio per pochi centimetri su Manuel Fedele (Team Go Fast – 1°master 2), dal terzo al decimo posto nell’ordine Alessandro D’Andrea (Studio Moda – 1°master 3), Roberto Cesaro (Dipa Falasca), Jarno Stanchieri (Team Battistini – 1°master 4), Luca Giuliani (Team Go Fast), Stefano Borgese (Team Centro Fai da Te), Emanuele Di Fiore (Abitacolo Sport Club), Emanuele Scipione (Individuale – 1°élite sport) e Riccardo De Santis (Team De Santis Bike Store).

Come tradizione il Trofeo Carnevale ha assegnato il prestigioso riconoscimento alla squadra con più partecipanti: quest’anno è toccato alla Pro Life No Doping Team di Casalbordino, del presidente Amedeo Di Meo, alla prima importante ribalta in una competizione su strada dopo tanti riconoscimenti a livello nazionale ottenuti tra il ciclocross, la mountain bike e il duathlon.

Di rilievo il funzionamento alla perfezione del protocollo anti contagio per atleti e squadre ma anche l’imponente servizio d’ordine garantito dall’associazione dei Carabinieri in congedo.

Con il plauso di Tonino Marcello (assessore allo sport per il Comune di San Salvo) e di Umberto Capozucco (coordinatore regionale Uisp per il ciclismo), tirando le somme in casa Velo Club San Salvo, la manifestazione è filata via senza intoppi e di questo il presidente Tonino Maggitti e tutti i suoi collaboratori possono andare fieri di quanto hanno messo in campo, nonostante la difficile situazione globale a livello sanitario.

CLASSIFICHE

Gara 1 M5-6-7-8 e donne 

Gara 2 élite sport, M1-2-3-4 

Leave a Reply