Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

PedaLatium 2018: quota agevolata e una fantastica sorpresa per chi si abbona dal 30 ottobre al 14 novembre

Il circuito PedaLatium è unico. Come i suoi obiettivi. La condivisione di un’attività sportiva affascinante come il ciclismo, in una regione che di eterno non ha soltanto Roma, anche se la sua storia è profondamente segnata da quella della città che ha assunto un significato fortemente simbolico ed ideologico nel consolidamento del potere temporale della Chiesa cattolica, Regno d’Italia, fascismo e la moderna Repubblica Italiana, ma anche una storia di testimonianze lasciate dalle diverse popolazioni indoeuropee che l’hanno abitata. Un emozionante tour a “tappe” che permetterà di scoprire in bicicletta, compagna di tante avventure, alcuni dei più avvincenti capitoli di questa storia eterna.

Partenza fulminea da Ostia, domenica 11 marzo, con la Cronometro individuale e a squadre Ciclomillennio. Ostia Antica, una delle aree archeologiche più straordinarie al mondo che restituisce l’immagine della vita quotidiana nell’antichità, il porto, che ne determinò l’importanza militare ed economica attraverso i secoli. La spiaggia in cui trovò la morte Pierpaolo Pasolini, il castello di Papa Giulio II, la spiaggia di Capocotta. Luoghi che hanno segnato la storia di questa frazione litoranea di Roma Capitale in attesa di scrivere con il sudore della fronte il primo capitolo della nuova edizione del circuito PedaLatium 2018.

Domenica 25 marzo, la Salaria, una delle prime vie di comunicazione costruite dai romani, porterà gli appassionati dello sport delle due ruote verso la Sabina e Passo Corese, location della Granfondo Internazionale Città di Fara in Sabina. Il paesaggio, caratterizzato e contraddistinto da colline ricoperte di olivi, borghi medievali, rocche e castelli disseminati un po’ ovunque, rappresenta il territorio ideale per misurarsi con sé stessi e quanti condividono la stessa passione. Da non perdere l’Abbazia di Farfa, che la tradizione vuole indicata dalla Madonna a San Tommaso di Moriana a Gerusalemme come abbazia da restaurare perché ormai in rovina. La storia dell’Abbazia è anche il simbolo delle vicende che hanno animato l’Italia durante il Medioevo: una combinazione di influenze culturali, architettoniche, artistiche che ancora oggi testimoniano la sua importanza. La storia delle osterie romane è antichissima e si intreccia con quelle dei Papi. Stornelli goliardici, piatti della cucina popolare e l’immancabile vino, non rappresentano forse la giusta alimentazione per un ciclista che deve affrontare una gara impegnativa, ma rappresentano un’esperienza indimenticabile da condividere in futuro con amici e familiari.

L’estate è ormai alle porte e domenica 10 giugno è la Ciociaria e la città di Fiuggi a far da cornice naturale alla terza prova del circuito: la Granfondo Valerio Agnoli. “Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d’una aqqua d’una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare amunizione in casa e non bere né cucinar con altra, e tenere altra vita che non soglio…” scriveva Michelangelo Buonarroti parlando delle qualità curative delle acque di termali di Fiuggi. Una città che offre l’opportunità di vivere anche un periodo di villeggiatura rilassante e ricco di stimoli culturali. Una rete commerciale vasta e diversificata conquisterà gli amanti dello shopping, insieme a numerosi locali in cui gustare le numerose specialità enogastronomiche locali.

Domenica 1 luglio l’ultima battaglia combattuta a colpi di pedale a Cassino, nella terra che ha segnato la storia del nostro paese dominata dalla maestosa Abbazia di Montecassino. Terra di santi e di guerra che ospiterà la Granfondo Città di Cassino Terre di San Benedetto e San Tommaso. I partecipanti pedaleranno lungo le strade che segnano i luoghi della memoria. La partenza all’ombra dell’Abbazia di Montecassino, il monastero fondato da San Benedetto nel 529, per poi toccare i luoghi che rappresentavano la Linea Gustav, una delle celebri linee difensive tedesche, centri suggestivi, itinerari di fede e natura.

Questo è lo splendido viaggio che attende l’abbonato al circuito PedaLatium 2018

Insieme siamo arrivati sin qui. Insieme vogliamo andare ancora più lontano. L’abbonamento al circuito PedaLatium sarà all’insegna della condivisione. Per questo da lunedì 30 ottobre a mercoledì 14 novembre sarà possibile sottoscrivere il tagliando usufruendo di un prezzo promozionale.

Sottoscrivi il tuo abbonamento al circuito PedaLatium e gustati la sorpresa che il comitato organizzatore ti ha riservato

 

Leave a Reply