dipa

Si accendono nuovamente i riflettori su La SpoletoNorcia: dalle reti nazionali alla Svizzera

È stato veramente un weekend formidabile per La SpoletoNorcia quello del 1 maggio, culminato con la presenza della ciclabile  “dove una volta passavano i treni” in un servizio del TG3 nazionale, girato nella città del Festival dei Due Mondi nelle ore in cui si  pedalava per la tradizionale Spoleto in Bici, organizzata da MTB Club e CT SpoletoBike. È stata anche l’occasione per il Direttore  Generale di Vivi Appennino, Enrico La Torre, di provare la Vecchia Ferrovia, uno dei 44 tratti dell’Appenino Bike Tour, un Giro  d’Italia che parte dalla Liguria ed arriva in Sicilia, nato per valorizzare la Dorsale attraverso il cicloturismo.

Nel frattempo il presidente Luca Ministrini ha avuto l’opportunità di tornare a Milano e, dopo la BIT, c’è stato modo di presentare  il progetto SpoletoNorcia anche all’edizione 2022 di “Fa’ la cosa giusta!”, la grande fiera, in cui si è parlato, oltre che di biologico,  anche di mobilità sostenibile e turismo responsabile.

Dulcis in fundo sono stati i numeri a parlare, quelli della prima campagna di iscrizioni per la prossima edizione de La  SpoletoNorcia in MTB, in calendario per il primo week end di settembre: sono bastate meno di due settimane per raggiungere  il target dei 500 partecipanti (attualmente arrivati a quasi 600) che, compresa nel pacco gara, si vedranno consegnare anche la  maglia tecnica dell’evento. A questo boom ha sicuramente contribuito il design contemporaneo della nuova maglia, con gli iscritti  che hanno potuto anche partecipare al referendum sul suo colore; la versione gialla, che appariva in vantaggio, è stata scavalcata  da quella rossa, in una competizione destinata inevitabilmente a finire al fotofinish. Anche per questo, il Comitato Organizzatore  ha prorogato la campagna di cui si parla fino al 9 maggio, per permettere veramente a tutti di poter godere appieno dei privilegi  previsti.

E, se i numeri della manifestazione impressionano sempre di più, il suo respiro nazionale ed internazionale è ormai nelle cose,  sottolineato anche dalla partnership con DataSport, azienda svizzera che si occupa da molti anni di servizi tecnologici messi a  disposizione delle manifestazioni dedicate allo sport di massa e popolare.

Le novità non sono, peraltro, finite: nelle prossime settimane sarà svelato anche l’atteso concept de La SpoletoNorcia in MTB,  intorno al quel ruoterà l’intero progetto di questa edizione.




Leave a Reply