Officine Mattio lancia la campagna Choose to be

Officine Mattio promuove una campagna motivazionale, che invita a non restare passivi, ad “essere”, comunque e sempre, naturalmente scegliendo il ciclismo come stile di vita.

Cuneo (Italia) – Officine Mattio, il prestigioso brand di bici da corsa e gravel, lancia la nuova campagna Choose to be. 

Il fulcro dell’attività è un claim dalla forte carica motivazionale, improntato alla presa di coscienza e all’azione: scegli di essere, comunque, sempre.

Il messaggio unisce due verbi, due poli di significato: la scelta, la volontà (to choose) e l’espressione di sé, l’identità (to be).

Da un lato il concetto di scelta, di forza di volontà, che è centrale nel mondo dello sport, dell’agonismo, del ciclismo, fino ad arrivare alla vita quotidiana di ciascuno, costellata di piccole grandi scelte, ogni giorno. Dall’altro lato la dimensione dell’essere, dell’identità e dell’espressione di sé, come esortazione ad una libertà consapevole.

L’invito di Officine Mattio è dunque “Scegli di essere chiunque tu voglia essere, perché puoi farlo, perché sei libero/a. L’importante è non restare passivi”. Perciò scegli di essere, ma soprattutto scegli di scegliere.

Il lancio della campagna avviene oggi con un video inedito, attraverso i canali ufficiali dell’azienda: sito web, newsletter e profilo Instagram.

A questo primo lancio seguiranno poi nuove e concrete iniziative, vere e proprie “Call to Action” orientate al cliente Officine Mattio e alla sua rete di rivenditori: dei percorsi di guida creati con l’obbiettivo di supportarli ed aiutarli nei propri processi di scelta.

Choose to be ben si collega all’unicità ed all’esclusività tipiche delle bici Officine Mattio. D’altra parte, quando facciamo una scelta di personalità, ci diamo un’impronta unica e inconfondibile: proprio come le bici della casa cuneese.  Made in Italy, raffinate e curate, le Officine Mattio si possono personalizzare a piacere con un’infinità di colori, materiali e componenti.

Tre le collezioni tra cui scegliere il proprio mezzo dei sogni: Carbon, Metalli e Gravel. 




Leave a Reply