dipa

Lorenzo Masciarelli e Gaia Realini: due marce in più per il ciclocross abruzzese al Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti

Il ciclocross abruzzese non vuole piegarsi di fronte al nemico Covid-19: tanto di cappello ai giovani che nonostante la situazione difficile a livello emergenziale e sanitario, trovano l’occasione per tenersi in forma e mettere in mostra il proprio talento anche in chiave multidisciplinare.

L’occasione è arrivata dal Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti che ha mandato gli archivi la sesta prova solcando i prati di Fonte San Vincenzo alle porte di Aprilia, intitolata alla memoria dell’ex dirigente ciclistico e presidente FCI Lazio Antonio Zanon, in un contesto di alto livello con la presenza dei migliori ciclocrossisti da quasi tutta Italia nella gara riconosciuta di interesse nazionale da parte del Coni.

Dopo un momentaneo salto di catena e rimontando le posizioni perdute durante la sosta, Lorenzo Masciarelli ha messo il proprio sigillo sulla gara juniores imponendosi davanti a Matteo Siffredi e Gabriel Fede.

Il 17enne pescarese Masciarelli, trasferitosi in Belgio dove tutt’ora abita (a Oudenaarde) e studia meccanica, difende i colori della Callant Pauwels Sauzen, diretto da un grande ex del cross come Mario De Clercq e dall’ex professionista belga Gianni Meersman. Con questa maglia ha fatto il suo esordio tra gli juniores ma nel mese di ottobre ha ottenuto una straordinaria affermazione al Cross Internazionale di Beringen. 

Altra conferma ad alti livelli per Gaia Realini: la 19enne pescarese, rivelazione al recente Europeo under 23 in Olanda, si è imposta nella gara open davanti alle élite Silvia Persico e Alessia Bulleri, oramai lanciata sempre più verso traguardi molto ambiziosi da quando è una nuova portacolori della Selle Italia-Guerciotti (la squadra plurititolata a livello nazionale ed internazionale nel ciclocross che ha sede a Milano). Oltre al primato open, Realini ha fatto suo quello riservato alle under 23 davanti a Nicole Fede e a Marta Zanga.

Al culmine di prove contraddistinte da grande impegno e tecnica, buoni piazzamenti ottenuti da Luciano Camplone (Race Mountain Folcarelli – 22°juniores), Lorenzo Sorgi (Team Stipa Milano – 34°juniores), Francesca Sorgi (Cicli Fiorin – 14°donne allieve primo anno), Francesco Musilli (Pedale Rossoblu Truentum – 27°allievi primo anno), Mirko Persico (Pedale Rossoblu Truentum – 30°allievi primo anno), Ivan Taccone (Pedale Rossoblu Truentum – 28°allievi secondo anno), Giada La Cioppa (Cicli Fiorin – 7°donne esordienti), Dario Macchia (Avezzano Cycling Team – 41°esordienti), Andrea Musilli (Pedale Rossoblu Truentum – 43°esordienti), Alessandro Micolucci (Amici della Bici Junior – 22°esordienti), Simone Scocchia (Amici della Bici Junior – 38°esordienti) e Filippo Cerasi (Amici della Bici Junior – 39°esordienti).

Crediti fotografico Carla Garofalo (Bit&Led)




Leave a Reply