dipa

La Gran Fondo Matildica 2022 assegnerà i titoli europei Gran Fondo e Mediofondo

Nel 2022 la 50ª edizione della gran fondo con partenza e arrivo a Reggio Emilia città, cambia anche la data: domenica 17 luglio.

Reggio Emilia – Nel 2022 sarà dunque un’edizione super speciale quella della Gran Fondo Matildica di ciclismo, visto che festeggerà appunto la cinquantesima edizione e sarà valida come prova unica del campionato europeo di Granfondo e Mediofondo.

L’Unione Europea del Ciclismo ha infatti accolto la candidatura presentata dalla Asd Cooperatori, e sostenuta dalla Federazione Ciclistica Italiana, dal Comune di Reggio e dalla Regione Emilia-Romagna. A tale proposito va letta il cambio della data che ha trovato spazio nel calendario internazionale domenica 17 Luglio.

Partenza e arrivo non saranno più ad Albinea, ma a Reggio Emilia in piazza della Vittoria. Un cambiamento necessario per accogliere più partecipanti anche dal punto di vista della ricettività alberghiera e logistica del capoluogo. Come da tradizione i ciclisti attraverseranno tutte le aree matildiche, per un grande evento di promozione del territorio. Per tutto il fine settimana saranno poi organizzati eventi collaterali.

La manifestazione fa parte del challenge Alé 2022 e del circuito Emilia Romagna dove gli abbonati non dovranno pagare alcuna tassa extra di partecipazione ma saranno classificati in automatico. Mentre per le iscrizioni alla singola gara sono aperte già da martedì 11 gennaio sul sito internet specializzato Endu.net e dai giorni immediatamente successivi anche sul sito www.granfondomatildica.it attualmente in fase di restyling.

www.granfondomatildica.it

Il comunicato stampa della UEC:

I titoli Europei di Granfondo e Mediofondo 2022 saranno assegnati in prova unica a Reggio Emilia (Italia) domenica 17 Luglio 2022 nell’ambito della 50^ edizione della Granfondo Matildica 2022. La UEC ha accolto la candidatura della ASD Cooperatori, supportata da Federazione Ciclistica Italiana, Comune di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna. Partenza ed arrivo sono previsti in Piazza della Vittoria a Reggio Emilia mentre i percorsi si svilupperanno fra castelli e paesaggi dell’Appennino Reggiano e dell’area MAB Unesco del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Sono previsti 145 km con 2700 mt di dislivello per la Granfondo e 115 km con 1480 mt di dislivello per la Mediofondo.

All’assegnazione dell’evento europeo al territorio reggiano si è giunti grazie ad una serie di incontri ai quali hanno preso parte Enrico Della Casa, presidente Unione Ciclistica Europea, Raffaella Curioni, Assessore allo Sport del Comune di Reggio Emilia, Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della presidenza della Regione Emilia-Romagna, Alberto Lunghi della FCI provinciale ed i dirigenti della ASD Cooperatori.




Leave a Reply