La festa e la premiazione finale del circuito Cross Cup chiudono la stagione del ciclocross CSI Marche

L’ottava prova del circuito Cross Cup CSI, organizzata al Bike Park di Fermo dall’associazione Adria & Sibilla guidata da Giuseppe Soricetti, chiude la stagione del ciclocross 2021 – 2022 targata CSI Marche. Assegnate le maglie speciali volute dall’azienda Fertesino SRL di Adamo Re per celebrare i vincitori della nona edizione del circuito. Vittorie assolute per Rapari, Zacconi e Diletti.

Fermo – “Da tre anni sono tesserata con una società affiliata al Centro Sportivo Italiano e grazie alla vostra attività sono riuscita a partecipare a molte manifestazioni e conquistare prestigiosi successi. Ogni anno siete voi a ringraziarci per la partecipazione alle manifestazioni organizzate e oggi voglio essere io a dirvi grazie. Ho incorniciato le mie foto più espressive, le immagini che ricordano i traguardi conquistati partecipando a manifestazioni CSI e voglio regalare quadro ai responsabili del comitato fermano. Un piccolo gesto che non vi ripaga sicuramente dell’impegno giornaliero che dedicate alla gestione di questa attività, ma vuol essere una tangibile testimonianza dell’importanza e validità del vostro lavoro. I miei successi sono anche i vostri”. Parole che lasciano un segno evidente nel cuore dei dirigenti fermani guidati dal presidente Gaetano Sirocchi e spinti dall’infaticabile Giampiero Conti.

Cinzia Zacconi consegna a Giampiero Conti il quadro che incornicia i numerosi successi conquistati nella gare CSI dalla portacolori della New Mario Pupilli

Ed è proprio il componente della commissione ciclismo Marche CSI a evidenziare i numeri della nona edizione del circuito: “Alle nove prove in programma, otto inserite nell’abbonamento più la gara facoltativa di Rapagnano che assegnava comunque punti validi per la classifica finale, hanno partecipato 460 ciclisti provenienti da quattro regioni e in rappresentanza di 59 associazioni. Numeri importanti che confermano l’attaccamento degli appassionati di ciclocross alle nostre manifestazioni anche durante la pandemia. Abbiamo scelto di non effettuare le premiazioni finali di tappa per non far lievitare i costi di partecipazione, l’abbonamento a otto prove aveva un costo di 50 euro, e concentrare il nostro investimento sulla premiazione finale che deve essere soprattutto un momento di festa che deve coinvolgere tutte le diverse figure che compongono il mondo del ciclismo (ciclisti, società, dirigenti, giudici, organizzatori). Questa per noi è la più genuina interpretazione del ciclismo amatoriale. Voglio ringraziare e premiare con una targa Adamo Re, proprietario della Fertesino SRL, che ci è sempre vicino e oltre a partecipare alle nostre gare, quest’anno ha contribuito alla premiazione finale sponsorizzando le maglie che abbiamo consegnato ai vincitori del circuito”.

Premiazione dei collaboratori, giudici di gara e del fotografo Bruno Di Fabio

Tra i premiati anche i collaboratori del comitato Luca Petrelli, Giuseppe Ruggeri, Gianni D’Amen e Valentino Seri e i giudici di gara Sergio Ricci, Deborah Bufalini, Luca Beltrami e Filippo Amaolo.

Moreno Rapari (Hair Gallery Cycling Team) lanciato verso il successo assoluto nella prima gara

Il campione nazionale CSI ciclocross Moreno Rapari (Hair Gallery Cycling Team) vince la prima gara. Subito dopo la partenza della prima gara che vedeva protagonisti i ciclisti della categorie Master 5 – 6 – 7 – 8 e Donne, la coppia costituita da Moreno Rapari e Massimo Viozzi (New Mario Pupilli) riusciva a fare il vuoto. Rapari allunga più volte nella prima parte della gara, ma Viozzi risponde alle accelerazioni del tricolore della categoria Master 5. Ma Rapari non si arrende, due settimane or sono ha conquistato in volata il successo nella sua prima gara stagionale su strada e sta attraversando un buon momento di forma. Riesce a scrollarsi di ruota l’ostico Viozzi, che ha comunque già conquistato il successo finale nella categoria Master 5, lanciandosi alla conquista del vittoria assoluta. Tra le donne successo della tricolore Cinzia Zacconi (New Mario Pupilli) nella categoria Woman 2 e della sua compagna di squadra Ana Maria Risca tra le Woman 1.

Arrivo Moreno Rapari vincitore assoluto insieme a Cinzia Zacconi (ph Bruno Di Fabio)
Massimo Viozzi (New Mario Pupilli) secondo assoluto prima gara
Le tre donne in gara da sx in maglia tricolore Cinzia Zacconi (New Mario Pupilli), al centro Ana Maria Risica (New Mario Pupilli) e a destra Mery Guerrini (Team CoBo Pavoni)

Nella seconda gara, Junior Sport, Master Sport e Master 1 – 2 – 3 – 4, Mirko Meschini (New Mario Pupilli) parte determinato, ma durante la gara troverà in Alessandro Diletti (Casteltrosino) un avversario altrettanto determinato e costretto a conquistare il successo di categoria per iscrivere il suo nome nell’albo d’oro del circuito, visto che prima del via sia lui che Giovanni Raimondi (Team CoBo Pavoni) guidavano la classifica della categoria Master 4 con 90 punti. Soltanto nei metri finali Diletti riuscirà ad aver ragione di Meschini e salire sul primo gradino del podio della categoria Master 4. Terzo posto assoluto per Claudio Moronci (Team Cingolani), quarto per Enrico Gaoni (British Cycling).

Alessandro Diletti (Casteltrosino) vince la seconda gara davanti a Mirko Meschini (New Mario Pupilli)

Questi i vincitori della nona edizione del circuito Cross Cup CSI:

Categoria Junior Sport: Viozzi Giacomo (New Mario Pupilli)

Categoria Elite Sport: Viozzi Gabriele (New Mario Pupilli)

Categoria Master 1: Funari Walter (Xtreme Bike Team)

Categoria Master 2: Griccini Lucio (Gs Capodarco)

Categoria Master 3: Censi Gianluca (Abitacolo Sport Club)

Categoria Master 4: Diletti Alessandro (Casteltrosino)

Categoria Master 5: Viozzi Massimo (New Mario Pupilli)

Categoria Master 6: Tudico Carlo (Pro Life No Doping)

Categoria Master 7: Pirani Paolo (New Mario Pupilli)

Categoria Master 8: Re Adamo (Bike Racing Team)

Categoria Woman 1: Risca Ana Maria (New Mario Pupilli)

Categoria Woman 2: Zacconi Cinzia (New Mario Pupilli)

Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese) (Ph Bruno Di Fabio)

Il Bike Park Fermo, gestito dalla 4 Emme Eventi (Giovanni Cruciani e Giampiero Conti) e dalla locale amministrazione comunale, si conferma come il tempio del ciclocross di tutta la provincia per la sua duttilità offrendo agli organizzatori l’opportunità di cambiare i percorsi di gara rimanendo sempre all’interno della struttura.

La premiazione finale del circuito si è invece svolta nell’area esterna dell’azienda Ecopoint Energy Solution grazie alla disponibilità dei proprietari Marcello Cancellieri e Miranda Marcattili.

Prima della consegna delle maglie e dei premi ai protagonisti di questa nona edizione del circuito Cross Cup CSI, Katia Calvani responsabile della commissione tecnica regionale, ha portato il saluto del presidente regionale CSI Giacomo Mattioli e sottolineato l’importanza del lavoro di promozione svolto dai dirigenti locali che unito all’impegno e alla passione dei ciclisti e delle associazioni riesce a trasformare una manifestazione agonistica in un momento di aggregazione e festa.

Adamo Re proprietario Fertesino SRL e vincitore del Cross Cup CSI categoria Master 8

Mentre in chiusura Adamo Re, proprietario dell’azienda Fertesino SRL e vincitore del Cross Cup CSI categoria Master 8, che ha voluto legare il nome della sua azienda anche alle maglie consegnate ai vincitori di questo challenge, sottolinea la capacità aggregativa di queste manifestazioni, l’impegno degli organizzatori, il sacrificio dei ciclisti che vi partecipano e conferma la disponibilità a sostenere anche nella nuova stagione queste iniziative.

Premiazione delle prime cinque società della classifica finale team

Classifica team circuito Cross Cup CSI

1°) New Mario Pupilli

2°) Ven MTB

3°) Team Studio Moda

4°) Abitacolo Sport Club

5°) Xtreme Bike Team




Leave a Reply