Cicli Pinarello pedala con la Prosecco Cycling

Nuova partnership tra la storica azienda trevigiana, leader nel settore delle bici da corsa, e l’evento di Valdobbiadene. Stefani: “Collaborazione proiettata a livello internazionale”

Cicli Pinarello affianca la Prosecco Cycling nei suoi obiettivi di crescita. È un connubio tutto trevigiano, ma proiettato a livello internazionale, quello appena siglato tra l’azienda leader nel settore delle bici da corsa e l’evento che il 29 settembre porterà migliaia di appassionati a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

I protagonisti sono noti. Da una parte Cicli Pinarello, azienda di primissimo piano nella progettazione e produzione di bici da corsa, sinonimo di performance sportive d’eccellenza, velocità e lusso. Dall’altra la Prosecco Cycling, appuntamento unico ed inimitabile, come dice lo slogan che l’accompagna, giunto alla 21^ edizione e in piena fase di lancio a livello internazionale. Merito anche del progetto World Cycling Sustainable Event che l’accomuna, nel segno della sostenibilità ambientale, ad eventi di risonanza mondiale come il TD Five Boro Bike Tour di New York, il Cape Town Cycle Tour e la RBC GranFondo Whistler di Vancouver.      

“A Massimo Stefani ci lega una lunga storia – commenta Fausto Pinarello, presidente di Cicli Pinarello -. Abbiamo visto crescere il suo evento in maniera importante nel corso degli anni e abbiamo deciso di esserne parte. Cicli Pinarello è pronta a sostenere la vocazione internazionale della Prosecco Cycling e di un territorio che, anche grazie ad essa, è diventato una delle mete del ciclismo e del cicloturismo mondiale”

Siamo orgogliosi di annunciare che Cicli Pinarello entra a far parte della squadra di prestigiose aziende che sostengono la Prosecco Cycling, credendo in un progetto iniziato nel 2004 e che continua a crescere – dice Massimo Stefani, executive manager dell’evento di Valdobbiadene -. Sono più di vent’anni che la Prosecco Cycling lavora con dedizione e serietà, tanto da aver portato a pedalare complessivamente più di 50 mila appassionati da 35 Paesi del mondo. Siamo stati i primi a parlare di cicloturismo sulle colline del Prosecco e ora, dopo essere diventati un punto di riferimento sul territorio, guardiamo oltre con questa nuova partnership proiettata a livello internazionale”.   




Leave a Reply