dipa

Aperte le iscrizioni per il 45° Giro delle Dolomiti

Bolzano – Per la 45a volta dal 24 al 30 luglio 2022 gli appassionati di ciclismo potranno prender parte all’esperienza del Giro delle Dolomiti. In quei giorni circa 600 cicloamatori e -amatrici prenderanno parte alle sei tappe dolomitiche e respireranno l’atmosfera mozzafiato delle montagne del Trentino-Alto Adige. Sebbene la maggior parte delle persone partecipi per il puro piacere di pedalare in mezzo a tanta bellezza, in ogni tappa saranno cronometrati dei tratti a traffico chiuso, in base ai quali saranno decretati la vincitrice e il vincitore della classifica generale. Nuovo è il numero di tappe che andranno in scena in Trentino. Nel 2022, infatti, si correrà per due volte nella provincia limitrofa.

L’associazione senza scopo di lucro ASD Giro delle Dolomiti organizza dal 1977 il più grande giro ciclistico altoatesino, che ogni anno attira centinaia di persone che si affezionano e tornano poi ogni edizione. Il Giro delle Dolomiti gode di grande popolarità anche sulla scena internazionale. Lo si nota dai tanti ciclisti che di anno in anno arrivano nella regione più settentrionale d’Italia per prendere parte all’evento di una settimana, tornare a macinare chilometri e affrontare metri di dislivello perfino da oltre oceano. Nel 2022 la distanza complessiva delle sei tappe sarà di 650 chilometri, il dislivello di circa 9700 metri.

Il Giro delle Dolomiti 2022 inizierà il 24 luglio con la tappa sul Renon. Su una distanza complessiva di 78,6 chilometri, con un dislivello di 1343 metri, il percorso porterà le cicliste e i ciclisti dalla Fiera Bolzano a Collalbo attraverso la strada del Renon. Dall’altopiano si raggiungeranno Barbiano e Villandro, poi passando per la Val d’Isarco si farà ritorno al capoluogo altoatesino. Il tratto cronometrato sarà impegnativo: i partecipanti dovranno percorrere gli 11,6 chilometri in salita quasi continua, con 790 metri di dislivello, da Rencio alla località Weber im Moos.

Seguiranno le tappe in Val Venosta e al Passo Erbe

Alla tappa sul Renon il 25 luglio seguirà quella in Val Venosta. Anche questa volta la carovana di cicliste e ciclisti partirà dalla Fiera Bolzano. Attraverso i meleti del Burgraviato raggiungeranno la città termale di Merano – la località lungo il Passirio è una delle attrazioni dell’Alto Adige e segna l’inizio della Val Venosta. Da Merano proseguiranno verso Tanas e poi il Giro tornerà indietro verso Bolzano. Con una distanza di 172,6 chilometri per 1515 metri di dislivello, la seconda tappa metterà a dura prova le cicliste e i ciclisti partecipanti. Per la classifica generale saranno misurati i tempi da Sluderno al maso Vernalhof (9,6 chilometri, 624 m di dislivello).

Il terzo giorno è in programma la tappa regina del Giro delle Dolomiti. Si raggiugerà Passo Erbe, uno dei più bei passi dolomitici. Il percorso lungo 174 chilometri con 2199 metri di dislivello, fa parte delle tappe storiche del Giro delle Dolomiti e tutte le volte desta molto entusiasmo. Sarà cronometrato il tratto da Pezzè a Passo Erbe (10,7 chilometri, 867 metri di dislivello). Dalla Val Badia si scenderà poi in Val Pusteria e si percorrerà tutta la Val d’Isarco fino al traguardo a Bolzano.

In Val Sarentino e due volte in Trentino

Nella quarta tappa si andrà alla scoperta della Val Sarentino. Gli stessi sarentinesi dicono che la loro valle è il “cuore dell’Alto Adige”. Non per niente la valle si trova proprio nel mezzo della provincia del Nord Italia. La tipica valle a v, inoltre, ha un grande fascino alpino e un ambiente montano idilliaco. Le cicliste e i ciclisti che prenderanno parte al Giro pedaleranno fino al lago di Valdurna nell’omonima valle, una delle valli laterali più interne della Val Sarentino, e poi percorreranno lo stesso tragitto a ritroso fino a Bolzano. Con una distanza complessiva di 75 chilometri la quarta tappa è breve, ma i 1516 metri di dislivello promettono diverse salite durissime. Il tratto che da maso Ropele a Campolasta porterà fino al parcheggio del lago di Valdurna (15 chilometri, 556 metri di dislivello) sarà cronometrato per la classifica generale.

La grande novità del 45° Giro delle Dolomiti attenderà i partecipanti negli ultimi due giorni dell’evento ciclistico. Allora, infatti, si oltrepasserà per due volte la chiusa di Salorno e si andrà in Trentino. Nella quinta tappa di venerdì 29 luglio si partirà da Trento e ci si spingerà verso sud fino a Ronzo, da lì si scenderà ad Arco, da dove si potrà catturare con lo sguardo anche la riva settentrionale del lago di Garda. Da Arco si pedalerà verso nord fino ai piedi del Monte Bondone. Si salirà quindi sulla montagna alta 2180 metri e poi si scenderà verso Trento. 113 chilometri con un dislivello di nientemeno che 3013 metri: una sfida che tutti i partecipanti non vedono l’ora di affrontare e che incuterà loro rispetto.

Sulle tracce dei campioni d’Europa

Nell’ultima giornata si svolgerà la crono a squadre. Il percorso sarà lo stesso dei Campionati europei su strada che si sono svolti in Trentino nel 2021. Si partirà di nuovo da Trento e si pedalerà per due volte verso Aldeno. Il programma di questa giornata prevederà 27,6 chilometri di percorso con 112 comodi metri di dislivello prima della grande premiazione a Trento.

Nella 45a edizione si terranno anche i Giro Sprint di due chilometri, che si svolgono in ogni tappa su tratti non troppo ripidi e sono inclusi nel programma dal 2021 ad esclusione della Team Crono. Tutti i partecipanti saranno dotati di un chip, che misurerà i tempi delle atlete e degli atleti in questi tratti.

Le iscrizioni sono già aperte

Dal 15 dicembre ci si può iscrivere all’intero Giro delle Dolomiti oppure alle singole tappe. Per prendere parte a tutte e sei le tappe, va versata una quota d’iscrizione pari a 450 euro, la partecipazione a una singola tappa costa 90 euro. Nel prezzo è compreso un pacco gara per tutti i partecipanti al Giro, che potrà essere ritirato alla Fiera Bolzano, a cui si possono aggiungere servizi come l’assicurazione giornaliera, un pacchetto di sali minerali e altro. Inoltre, tutti i partecipanti che arriveranno in Alto Adige da lontano e pernotteranno in hotel, potranno richiedere delle riduzioni alle reception di alcuni hotel selezionati indicati sempre sul sito. Per iscriversi o avere ulteriori informazioni, tutti gli interessati possono consultare il sito web www.girodolomiti.com.

45° Giro delle Dolomiti (24-30 luglio 2022) – le tappe:

Tappa 1 – Renon powered by Marlene (domenica 24 luglio)

Distanza: 78,6 km

Dislivello: 1345 m

Tratto cronometrato: 11,6 km/790 hm

Tappa 2 – Val Venosta powered by Sportler (lunedì 25 luglio)

Distanza: 172,6 km

Dislivello: 1515 m

Tratto cronometrato: 9,6 km/624 hm

Tappa 3 – Passo Erbe powered by Q36.5 (martedì 26 luglio)

Distanza: 174 km

Dislivello: 2199 m

Tratto cronometrato: 10,7 km/867 hm

Tappa 4 – Valdurna (giovedì 28 luglio)

Distanza: 75 km

Dislivello: 1516 m

Tratto cronometrato 1: 15 km/556 m dislivello

Tappa 5 – Monte Bondone powered by Trento Monte Bondone (venerdì 29 luglio)

Distanza: 113 km

Dislivello: 3013 m

Tratto cronometrato: 18,1 km/1121 hm

Tappa 6 – Team Crono Trento powered by Casse Rurali Trentino (sabato 30 luglio)

Distanza: 27,6 km

Dislivello: 112 m

Chilometri complessivi: 640,8 km/9700 m dislivello

Chilometri complessivi prove a cronometro in montagna: 65 km/3958 m dislivello




Leave a Reply