Italian Bike Festival 2020: una nuova casa per il cicloturismo

Procede senza sosta l’organizzazione della terza edizione della più importante manifestazione italiana dedicata al mondo della bici, in programma a Rimini dall’11 al 13 settembre 2020. Si amplia il progetto del Tourism Village sperimentato nel 2019

In principio, nel 2019, fu il Tourism Village. Un’area dedicata al mondo del cicloturismo dove enti, regioni, comuni, bike hotel e tour operator specializzati hanno avuto modo di presentare al consumatore finale la loro proposta dedicata al mondo della vacanza attiva.

La sperimentazione è più che riuscita, il pubblico ha apprezzato la possibilità di trovare, all’interno di una manifestazione interamente dedicata al mondo del ciclo, un’ampia scelta di possibilità per trasportare la propria passione anche in vacanza.

Dal 2020 e dalla terza edizione di Italian Bike Festival, in programma a Rimini dall’11 al 13 settembre, il Tourism Village si evolverà in qualcosa di ancor più importante.

Sarà posizionato nel cuore del villaggio e, nel passaggio tra gli stand, si avrà la netta percezione di attraversare un mondo parallelo ma strettamente connesso a quello della bici. Un’area dedicata a tutti gli amanti della vacanza attiva in bicicletta, all’interno della quale trovare tantissime offerte e possibilità per programmare il proprio soggiorno all’insegna della bici.

Sarà inoltre l’occasione per consolidare il contatto tra l’industria del ciclo ed il comparto turistico, creato durante l’edizione del 2019, grazie anche ai tanti momenti dedicati alla formazione e agli approfondimenti che verranno ideati e programmati nei prossimi mesi. 

“Dopo aver sperimentato questo ‘format nel format’ lo scorso settembre siamo pronti a renderlo un’area imprescindibile di Italian Bike Festival – hanno dichiarato gli organizzatori – Il comparto del cicloturismo si conferma essere un settore in fermento ed estremamente interessante su più livelli. Si stanno aprendo nuovi scenari e grandi opportunità economiche. Per l’industria del ciclo si creano nuovi canali di vendita. Per il comparto turistico grandi possibilità di attrarre nuovi target, completare l’offerta e destagionalizzare in maniera concreta la proposta turistica.”

Leave a Reply