Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

Il maltempo e le misure anti Covid non hanno impedito a quasi mille ciclisti di partecipare a Eroica Montalcino

Il ciclismo eroico, con il suo carico di forti emozioni a pedali, è finalmente risalito in sella. Ieri in Val d’Orcia, infatti, si è svolta la quarta edizione di Eroica Montalcino che ha visto al via ben 967 ciclisti: “Sono tanti per come si erano messe le cose – racconta Franco Rossi, direttore generale dell’evento. Per le ragioni che tutti conosciamo quest’anno moltissimi stranieri non hanno potuto confermare la loro partecipazione ed hanno chiesto di rimandare al prossimo anno il viaggio a Montalcino. Ma siamo molto contenti comunque perché, dopo il forte maltempo di stanotte, temevamo il peggio. Invece poi, a parte qualche spruzzatina, tutto è andato per il meglio. Tanti si sono adoperati per far sì che tutto andasse per il meglio e così è stato. La nostra maggiore soddisfazione è veder andar via la gente con il sorriso sulle labbra e il cuore gonfio di gioia”

Non è stato semplicissimo dare corso all’organizzazione dell’evento in un periodo come questo: “Abbiamo coinvolto le migliori professionalità per l’adozione delle misure di sicurezza – dichiara Giancarlo Brocci, ideatore de L’Eroica – ma noi sappiamo di poter contare sulla sensibilità del popolo di Eroica. Nel corso degli anni i valori dell’evento hanno selezionato un popolo di rara umanità. Questo ci ha consentito di chiedere loro qualche sacrificio ma dovevamo comunque provare a ripartire proprio per rendere merito a quel patrimonio di forte passione per uno sport straordinario come il ciclismo che con Eroica ritrova le proprie radici persino culturali”.

Si temeva per la forte pioggia caduta durante la notte; un accidente per il Mercato Eroico che non ha aperto ma una manna per le strade bianche, risultate compatte al passaggio dei ciclisti e di quelle bici eroiche sottratte al robicvecchi e, grazie a L’Eroica, restituite sempre più al loro splendore iniziale.

Dunque maltempo e misure Covid non hanno impedito ai quasi mille ciclisti di pedalare lungo le strade bianche della Val d’Orcia, da Montalcino a San Quirico d’Orcia, Pienza, Asciano e Buonconvento, prima di far ritorno a Montalcino. Si tratta del percorso che presto sarà tabellato in modo permanente e che, insieme al Percorso Permanente de L’Eroica costituirà Terra Eroica che offrirà servizi di qualità tutto l’anno ai ciclisti che verranno a pedalare tra il Chianti e la Val d’Orcia: “Un bellissimo percorso – hanno osservato in numerosissimi – che sottolinea le caratteristiche di un territorio che sembra fatto apposta per il ciclismo. Tra storia e cultura, paesaggio e specialità enogastronomiche venire a pedalare in provincia di Siena sarà sempre più un’esperienza indimenticabile per ogni tipo di bicicletta e di turista a pedali.

Leave a Reply