Granfondo Sanremo – Sanremo “La Classicissima”: un evento all’insegna della condivisione

Sanremo (Imperia) – “La felicità è reale solo se condivisa” scrisse Chris McCandless il ventiquattrenne morto di stenti nelle sperdute terre dell’Alaska, la cui storia ha ispirato il film “Into the wild”. Se due persone hanno qualcosa da condividere è perché ognuno dei due ha fatto la propria esperienza e la mette su un tavolo comune perché ci possa essere un confronto, non perché i due in realtà siano una sola massa informe che vive in modo indefinito un’unica esperienza.

La Granfondo Sanremo – Sanremo “La Classicissima” in programma Domenica 19 Marzo è una delle realtà da condividere per raggiunge la compiuta esperienza di ogni appagamento. L’emozione di pedalare al fianco dei campioni che ventiquattro ore prima hanno dato vita alla 108 edizione della Milano Sanremo, di tagliare lo storico traguardo posto al termine della celebre salita del Poggio e partecipare ad una manifestazione che non presenta particolari difficoltà altimetriche, pur affrontando salite che sono entrate nella storia del ciclismo epico come Colle San Bartolomeo, la Cipressa e il Poggio.

Percorso confermato. I partecipanti alla manifestazione dovranno percorrere 102 chilometri con partenza dai Giardini Vittorio Veneto a Sanremo e arrivo al culmine della salita del Poggio. Dopo un breve tratto di trasferimento di circa cinque chilometri, ad Arma di Taggia verrà abbassata ufficialmente la bandiera scacchi.

I primi chilometri di gara offriranno ai partecipanti l’opportunità di pedalare lungo la strada consolare Via Aurelia e farsi accompagnare dal rumore delle onde che si infrangono sugli scogli, le insenature e scogliere che caratterizzano il territorio sino a Imperia Oneglia, per poi lanciarsi alla scoperta dell’entroterra imperiese.

Attraversando Pontedassio, località da cui nel 1824 iniziò la storia del marchio di pasta secca Agnesi, i ciclisti raggiungeranno Cesio e la prima salita da affrontare: il Colle San Bartolomeo. Un’ascesa di 6 chilometri con pendenza media del 4% e massima del 5,6%. Il ritorno a Pontedassio, da Caravonica e San Lazzaro Reale per poi immettersi nuovamente sull’Aurelia e percorrere gli ultimi chilometri della prova affrontata il giorno prima dai professionisti scalando la salita della Cipressa prima di tagliare il traguardo finale al culmine della salita del Poggio.

Iscrizioni. Le iscrizioni alla manifestazione si effettuano attraverso il sito della manifestazione .  La quota d’iscrizione è di 30 euro sino al 28 Febbraio.

 

Leave a Reply