Logo_CPC-profilo-blu

Gran Fondo Tre Valli Varesine: tante novità per l’edizione 2020

L’aspetto green è centrale nell’evento varesino inserito nel circuito Coppa Piemonte e valido quale prova di qualificazione dell’ UCI Gran Fondo World Series

Varese – Mancano più di otto mesi all’edizione 2020 della Granfondo Tre Valli, ma in casa Binda fervono già i preparativi per offrire ad atleti ed appassionati un’esperienza indimenticabile.

Numerose, infatti, le novità previste per una manifestazione unica nel suo genere, in quanto capace di unire all’importante livello di competitività un aspetto naturalistico e paesaggistico senza eguali in Italia.

Anzitutto, la manifestazione entra a far parte del circuito Coppa Piemonte, il più importante a livello nazionale: anzi, il giorno 4 ottobre l’evento varesino ne suggellerà la chiusura stagionale, ricoprendo così un ruolo da subito molto significativo in una challenge apprezzata e frequentata da migliaia di persone.

Resta valida, poi, la strutturazione già sperimentata negli ultimi anni: ad aprire le danze, il giorno 3 ottobre la cronometro individuale, format di gara ben poco diffuso tra gli amatori e per questo davvero elogiato dai partecipanti provenienti da ogni parte del mondo: sono infatti pochissime,
in quest’ambito, le occasioni in cui uno sportivo può avere un percorso di gara tutto per sé, in piena sicurezza, con l’emozione di una pedana di partenza e di un countdown personalizzato mentre lo speaker lo chiama davanti al pubblico.

La gara del 4 ottobre porterà poi in dote punti per la qualificazione ai Mondiali di Gran Fondo previsti in Slovenia: un aspetto competitivo, però, che nulla toglie a chi invece vorrà vivere l’evento in modo più tranquillo e rilassato, godendo appieno delle bellezze varesine tra valli e laghi e sfruttando un tracciato chiuso alle auto per l’intera lunghezza, così come avviene solo per i professionisti.

È infatti la sicurezza il primo dei tre punti cardine su cui insiste la Società Ciclistica Alfredo Binda: ma l’edizione 2020 avrà una connotazione decisamente green, nell’ottica di mantenere il territorio del varesotto nel pieno della sua bellezza. Si diminuirà sensibilmente, infatti, il numero
di bottiglie di plastica (circa 7500 da mezzo litro e 5000 da un litro e mezzo) utilizzate nell’edizione 2019, anche tramite l’apposizione di tre cisterne particolarmente capienti nei pressi dei punti di ristoro.

Al tempo stesso, decine di volontari provvederanno a ripulire boschi e cigli delle strade per i 3 km precedenti e i 3 km successivi ai tre punti di ristoro, raccogliendo qualsiasi genere di rifiuto lì presente: secondo la filosofia della Binda, infatti, è un gesto d’amore per il proprio territorio quello di restituirlo più bello di quanto non fosse in precedenza.

Già nel 2019 un’azione del genere venne svolta nei pressi di Castello Cabiaglio col riempimento di nove sacchi di plastica, il cui contenuto era solo per un terzo imputabile alla gara.

Spicca infine anche l’attenzione riservata alle donne, che, sempre più numerose, prendono parte alla Granfondo Tre Valli. Per loro, quest’anno, sarà allestita una procedura di registrazione in uno stand a parte, con un bellissimo pacco gara a loro disposizione offerto dagli sponsor: inoltre, il
giorno prima della gara le atlete potranno partecipare ad un’escursione sul territorio con Noemi Cantele, celeberrima campionessa che metterà a disposizione delle partecipanti tutta la propria esperienza.

Iscrizioni sul sito della manifestazione. Se vuoi correre con la tua squadra scrivi a team.granfondo@trevallivaresine.com

Tutte le informazioni sull’edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine 2020 sono disponibili sulla pagina ufficiale della manifestazione.

Leave a Reply