Logo_CPC-profilo-blu

Everesting bollente per Tommaso Elettrico

Bosco Coste (Matera) – L’opprimente calura, la temperatura nella giornata di giovedì ha raggiunto i 38° a Bosco Coste (Grottole), è stata l’ostacolo più impegnativo da superare lungo la salita di 3,5 chilometri che il materano Tommaso Elettrico ha ripetuto ventisei volte per conquistare il suo primo Everesting 8848, denominato Alla ricerca di nuovi traguardi per sfidare me stesso.

“Quella di giovedì è stata sicuramente la giornata più dura da quando vado in bici. Ma il limite dipende solo dalla propria testa, dalla volontà, dalla tenacia di affrontare e superare tutti gli ostacoli che si possono incontrare nelle imprese sportive, come nella vita di tutti i giorni. Giovedì ne ho avuto ancora l’ennesima dimostrazione. Avevo preparato nel migliore dei modi l’Everesting 8848 che era una delle sfide personali che avevo deciso di affrontare dopo il lockdown. Allenamenti intensi, anche attraverso i lunghi viaggi, ma l’opprimente calura mi ha sorpreso. Comunque sono riuscito a realizzare anche questa nuova impresa, che in questo momento in cui l’attività agonistica è ancora sospesa, stanno provando in molti. Voglio ringraziare tutti coloro che attraverso i canali social mi hanno sostenuto”.

Elettrico ha scalato per ventisei volte la salita di Bosco Coste in 9 ore 13′, percorrendo 180 chilometri. La salita ha una lunghezza di 3,5 chilometri e una pendenza media del 9,5%.

Vivere la vita è un po’ come affrontare una continua serie di sfide personali o condivise. Ognuno può raggiungere il suo obiettivo basta soltanto credere in ciò che si fa.

Leave a Reply