Dalle borse, occhiali e abbigliamento da bici a prodotti di protezione Covid, la riconversione di Scicon ed altre aziende del ciclismo

In tempi di crisi, si pensa al cambiamento. In tempi di emergenza si pensa ad aiutare. E così molte aziende, leader nei vari settori del ciclismo non si sono fermate e cercano tutti i giorni di mettere la propria conoscenza e competenza a disposizione dell’umanità.

SCICON, leader nella produzione di borse per ciclismo, ha deciso di rimboccarsi le maniche seguendo l’esempio di molte altre aziende del settore tessile ed ha convertito la produzione per realizzare mascherine ed occhiali protettivi per dare risposte alla sempre più pressanti richieste di aziende, enti privati, forze dell’ordine. Non solo di borse ed occhiali sportivi, ma dispositivi di protezione. L’azienda veneta produce anche abbigliamento per ciclismo con il brand Ftech da oltre 10 anni e dispone di un elevatissimo grado di esperienza e know-how in questo settore.

A Mussolonte, da una delle zone più’ colpite in Italia e nel Mondo dal Covid-19, 50 dipendenti si alternano tutti i giorni per la produzione di migliaia di mascherine in base agli standard FFP1 dopo averne testato diversi tessuti in collaborazione con i migliori fornitori italiani. I tempi stretti non hanno permesso la certificazione, ma questi prodotti sono dotati di schermo filtrante realizzato in base all’articolo 16, comma 2 del decreto legge del 17 marzo emanato dal Governo italiano che autorizza “l’utilizzo di mascherine filtranti prive del marchio CE”. La mascherina multiuso in tessuto antibatterico è traspirante e lavabile con trattamento idrorepellente ecologico, privo di fluoro, di ultimissima generazione. Il tessuto della maschera ha standard 100 by Oeko-Text e Bluesign® e viene prodotta in due formati, adulto e bambino. Oltre al classico bianco si producono anche nere e l’ultima novità sono i colori della bandiera di alcune nazionalità tra cui l’Italia, vendute a stock di cinque pezzi. Oltre alla mascherina, SCICON offre anche l’occhiale Aerotech, ora in dotazione a 3 World Tour Teams, dotato di una lente trasparente taglia XL ed altamente protettivo di cui parleremo nel prossimo articolo. Tutti i prodotti sono disponibili al seguente link https://shop.sciconsports.com/collections/personal-protection. Per gli utenti di radiocorsaweb.it è riservato uno sconto del 10% inserendo il codice Sconto “COVID19”

Abbiamo deciso con tutta la Squadra di provare a fare del nostro meglio e mettere a disposizione tutte le nostre risorse. Sviluppiamo da 40 anni prodotti altamente performanti per sportivi e siamo convinti che si possono difendere molte altre persone – dichiara Claudio Fantin marketing strategist del gruppo ASG di cui SCICON e FTECH fanno parte-. I tessuti tecnici per ciclismo sono ideali per le mascherine, gli occhiali sportivi sono schermi efficacissimi per la protezione degli occhi dalla saliva. Siamo in guerra e dobbiamo unirci per vincerla. Sollecitiamo tutti i produttori di abbigliamento a seguirci e siamo pronti a fornire disegni, schede tecniche, informazioni sui materiali, consigli, suggerimenti”.

Anche in Lombardia diverse aziende hanno cambiato temporaneamente la produzione. Il maglificio Santini ha convertito la produzione di abbigliamento tecnico da ciclismo e ha iniziato a creare il primo prototipo di mascherina a inizio marzo: si tratta di un modello lavabile ad uso civile, nello specifico “ad uso esclusivo della collettività”, conforme alle indicazioni della Circolare del Ministero salute 0003572-p-18/03/2020, in tessuto Sitip con trattamento anti-acqua e anti-schizzo.

L’azienda si è poi impegnata per la creazione di una seconda mascherina, sempre in collaborazione con varie aziende bergamasche, che ha superato i test del Politecnico di Milano relativi a capacità filtrante, carico biologico (bioburden), capacità di protezione dagli schizzi (per i tipi di maschera che richiedono tale caratteristica), pressione differenziale (traspirabilità). Questa mascherina presenta un tessuto a 9 strati sovrapposti ed è in fase di certificazione come mascherina ad uso sanitario.

In attesa della certificazione di questo secondo prototipo da parte dell’Istituto Superiore della Sanità, Santini ha distribuito e messo in vendita la prima mascherina, creata con tessuto Sitip, per uso esclusivo della collettività, sul suo sito al link   https://www.santinicycling.com/it/mascherine-protettive/mascherina-lavabile-2433.html.

Volevamo fare qualcosa per essere d’aiuto in questa situazione di emergenza: come ci ha insegnato nostro papà Pietro Santini, l’importante è non mollare mai e lavorare con dedizione e passione” sottolinea Paola Santini, Marketing Manager Santini Cycling Wear che assieme alla sorella Monica, Amministratore Delegato dell’azienda, lavora ogni giorno assieme ai suoi 100 dipendenti.

In Liguria da qualche settimana la FACTORY SPORT WEAR, che produce abbigliamento sportivo per ciclisti da oltre 20 anni ha trasformato gli impianti per la produzione di mascherine brandizzate con materiale a membrana antivento sportivi e mascherine con materiale idrorepellente per usi civili. Anche l’azienda genovese sta pensando ad un prototipo ad uso sportivo per il futuro dei ciclisti. Le prossime novità le racconteremo presto…

Leave a Reply