Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

Cycling Team Friuli a caccia della maglia tricolore

Domenica si corre a Zola Predosa il Campionato Italiano Under 23; settimana prossima bianco-neri al via del Giro di Slovacchia

Udine – Archiviato uno splendido Giro d’Italia Under 23 con la vittoria di tappa di Jonathan Milan e il quarto posto conquistato in classifica generale da Giovanni Aleotti, il Cycling Team Friuli è già pronto per concentrarsi sul Campionato Italiano Under 23 che si disputerà domenica 13 settembre a Zola Predosa (Bo). 

Sul tracciato del Piccolo Giro dell’Emilia, che quest’anno è valido come prova tricolore, saranno impegnati Giovanni Aleotti, Jonathan Milan, Davide Bais, Andrea Pietrobon, Gabriele Petrelli, Riccardo Carretta e Edoardo Sandri.

Dopo il Campionato Italiano, le maglie bianco-nere per la prima volta si presenteranno al via del Giro di Slovacchia, gara a tappe settembrina ormai diventata un punto di riferimento per tutte le migliori formazioni europee. In gara ci saranno ben sei formazioni World Tour: Deceuninck – Quick-Step, Bora Hansgrohe, Team Sunweb, Cofidis, Israel Start-Up Nation e CCC Team a cui si aggiungeranno altri sei team Professional come Alpecin Fenix, Bingoal Wallonie Bruxelles, Uno-X Pro Cycling Team, Team Novo Nordisk, Vini Zabù KTM e Gazprom RusVelo.

Incassato anche un positivo sesto posto dal giovane Pietro Aimonetto alla Astico Brenta corsa martedì, dunque, il Cycling Team Friuli è pronto per dare l’assalto anche ai prossimi importanti appuntamenti in calendario: “Veniamo da un periodo molto buono. Al Giro d’Italia i ragazzi hanno dato una prova di solidità esemplare, dimostrando una maturità e una crescita professionale di cui andiamo fieri, e che dimostra una volta di più la valenza del lavoro dei nostri tecnici di CTFLAB. I prossimi appuntamenti saranno di alto livello e serviranno ad alzare ancora l’asticella nel percorso di crescita graduale che abbiamo intrapreso con i nostri ragazzi. Vista la carenza di grandi appuntamenti, il Campionato Italiano sarà una gara molto combattuta mentre il Giro di Slovacchia si correrà al cospetto di alcuni dei più grandi team e atleti del mondo delle due ruote. Siamo certi che i ragazzi dimostreranno ancora una volta la loro capacità di apprendere e migliorarsi sempre” ha concluso il ds Renzo Boscolo.

Leave a Reply