Catalogo TOPEAK
Dipa abbigliamento

Cioccolato e ciclismo: a Novi passioni a pedali

Novi Ligure (Alessandria) – Cioccolato e ciclismo, due passioni che hanno segnato la storia di Novi Ligure e del comprensorio novese che Domenica 2 Aprile farà da cornice alla 16° Granfondo Dolci Terre di Novi by Rodman Bikes.

Novi Ligure è la città del cioccolato, che incarna la scoperta di un piacere sublime per eccellenza in un vero e proprio viaggio all’insegna della passione per la ricerca di aromi perfetti. Ma anche la città dei Campionissimi  Fausto Coppi e Costante Girardengo a cui è dedicato l’omonimo Museo dei Campionissimiche lo scorso 2 Gennaio ha ospitato la presentazione del libro di Beppe Conti “La Grande Storia del Ciclismo. Dai pionieri di fine 800 ad oggi, fra imprese, rivalità e retroscena”.

Diversi capitoli di questa storia sono stati scritti con il sudore della fronte dei protagonisti sulle colline del Gavi Docg, che la prima domenica di Aprile vedranno i partecipanti alla seconda  prova del circuito Coppa Piemonte misurarsi lungo i due percorsi di gara sui quali hanno recentemente pedalato i ciclisti dell’associazione Costante Girardengo.

Granfondo. Centotrentacinque sono i chilometri che dovranno affrontare coloro che lotteranno per la conquista del prestigioso successo nella granfondo novese e del primato di categoria nel circuito Coppa Piemonte. Nei primi 75 chilometri il percorso della prova regina è caratterizzato da brevi e impegnative salite, ma anche da alcuni chilometri di pianura che potrebbero essere utili per recuperare, prima di affrontare la salita più impegnativa che da Grondona conduce a San Martino di Roccaforte. Sette chilometri con pendenza media del 7% pedalando tra la ricca vegetazione e la testimonianza di un’architettura rurale che abbina sapientemente pietra e legno. Nel finale due brevi salite, soltanto trecento metri, ma con pendenze del 15% che rappresentano l’ideale trampolino per quei ciclisti che avranno ancora le energie a disposizione per allungare e lanciarsi in solitudine verso il “dolce” traguardo di Novi Ligure.

Mediofondo. I primi 65 chilometri di gara sono comuni ad entrambi i percorsi, poi raggiunta Arquata Scrivia coloro che hanno optato per il percorso medio procederanno in direzione Vignole Borbera, mentre coloro che puntano ai primi punti per la classifica granfondo del circuito andranno ad affrontare la salita di San Martino Roccaforte. Un percorso vallonato che misura 94 chilometri che non presenta lunghe salite, ma è reso impegnativo dai numerosi strappi che non permettono di respirare.

Iscrizioni. La quota di iscrizione è di 35 euro sino al 28 Marzo 2017, dopo tale data salirà a 40 euro e il comitato organizzatore non garantisce la consegna del pacco gara che è costituito da nove prodotti dell’azienda dolciaria Elah Dufour Novi

Nella foto Gianni Noli caposervizio sport del comune di Novi e organizzatore della manifestazione e Riccardo Gonella rappresentante dell’azienda dolciaria Elah Dufour Novi

 

 

 

Leave a Reply