Cervia Cycling Festival: gli eventi della Granfondo Via del Sale da non perdere

La 24ma edizione della Granfondo Via del Sale Fantini Club, in programma il prossimo 19 aprile a Cervia, è molto più di una gara. Dal 17 al 19 aprile andrà infatti in scena il Cervia Cycling Festival: tre giorni di eventi, incontri ed iniziative, davvero per tutti, nella splendida location della spiaggia Fantini Club, fiore all’occhiello della Riviera Romagnola e da sempre noto agli sportivi di tutta Italia.

Granfondisti e accompagnatori potranno godersi tre giorni di sport e divertimento, grazie ad un programma di eventi creati per coinvolgere anche amici e familiari, a cominciare dal Cervia Cycling Expò, un appuntamento imperdibile per gli appassionati di biciclette e non solo. Saranno più di 100 le aziende che esporranno agli oltre 28.000 visitatori previsti i loro prodotti e i loro servizi.

Sul Lungomare di Cervia sarà possibile visitare gli stand dei marchi più prestigiosi, toccare con mano e provare di persona le novità del settore per la prossima stagione, conoscere e chiacchierare con i produttori e i protagonisti del mercato. Ovviamente non mancheranno i grandi campioni delle due ruote, del passato e del presente: ospiti delle aziende in esposizione alla fiera saranno felici di incontrare il pubblico ed elargire sorrisi e consigli.

Oltre all’expo, il programma delle interessanti iniziative collaterali alla gara, si apre venerdì 17 aprile alle ore 15.00, con un convegno in collaborazione con Formula Bici, dedicato alla sicurezza stradale in bici, tema sempre più attuale e di grande interresse.

La giornata di sabato 18 aprile sarà, poi, caratterizzata da un ricchissimo programma di eventi. Si parte alle ore 8.00 con la Randoneé Cervia-Firenze-Cervia. Mentre alle 10.30 la spiaggia del Fantini Club ospiterà la tavola rotonda “Il ciclismo e il dialetto nella Tradizione Romagnola”, in collaborazione con l’Associazione Culturale Tolmino Baldassari, novità dell’edizione 2020, di cui la Tradizione è il tema ufficiale.

Nel pomeriggio di sabato, appuntamento alle ore 15.30 con la Pedalata dei Piccoli, aperta a tutti i ragazzi, che potranno destreggiarsi in prove di abilità e conoscenza della regolamentazione stradale, in collaborazione con la Polizia Municipale di Cervia, e pedalare su un circuito urbano di 11 km, imparando le regole della circolazione stradale. L’iscrizione è gratuita, ma ai partecipanti si richiede l’utilizzo obbligatorio di un casco omologato. Al termine del giro verranno distribuiti diploma di partecipazione e premi a sorteggio.

Sempre nella giornata di sabato, alle 16.30 si terrà la conferenza stampa di presentazione della 24° edizione della Granfondo, con presentazione del percorso e delle novità della manifestazione.
Altro evento caratterizzante la giornata di sabato è la Via del Sale Group Cycling Special Class. In collaborazione con ASD Bike Smile, ci sarà la possibilità di allenarsi in modo davvero divertente in sella alle bici statiche, a ritmo di musica.

E per concludere al meglio la giornata, sabato sera torna il Granfondo Party. Una serata speciale che il Fantini Club regala ai partecipanti e alle proprie famiglie, ma anche all’intera città di Cervia. Sul palcoscenico allestito in riva al mare si alterneranno premiazioni, miss, sfilata di moda Alé Cycling e spettacolo di cabaret di Andrea Vasumi. L’evento, totalmente gratuito, si chiuderà in bellezza con lo spettacoli dei fuochi di artificio, che contribuiranno a rendere ancora più magico lo spettacolo.

Domenica 19 aprile, poi, mentre i granfondisti saranno impegnati nella gara, familiari e accompagnatori potranno godersi il Percorso Gourmet “Le strade dei Sapori”. Una pedalata ciclo-gastronomica non competitiva ideale per un giro con gli amici e aperta a qualsiasi tipo di bicicletta. Si parte alle ore 10.00 dalla spiaggia del Fantini Club, per un percorso di 30 km completamente pianeggiante, che passa attraverso i luoghi più suggestivi della costa e dell’entroterra cervese. Banditi cronometro e agonismo, benvenuti palato fine e voglia di divertirsi, visto che le tappe, da fare con qualsiasi bici, sono vere e proprie soste di assaggio dei prodotti tipici locali

Leave a Reply