Strada

Pedalata del Santo: per partecipare basterà il certificato medico

San Benedetto del Tronto (Ap) – Una bella notizia per tutti gli amanti della bici, anche per quelli in possesso di certificato medico semplice, che potranno prendere parte alla Fondo Senza Tempo – Pedalata del Santo di domenica 13 ottobresenza dover sostenere costi aggiuntivi oltre all’iscrizione

Due i tracciati in programma: il lungo di 79 chilometri e 1291 metri di dislivello e il corto di 51 chilometri e 457 metri di dislivello. Percorsi affascinanti e adatti al finale di stagione, che porteranno a pedalare lungo la Riviera delle Palme e nell’entroterra piceno, alla scoperta di paesaggi e località suggestivi e indimenticabili (clicca qui per scoprire in dettaglio i tracciati).

Sarà possibile iscriversi, tutto incluso, con 13 euro sino all’11 ottobre. Infine in loco la quota sarà di 15 euro sabato 12 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 19 e domenica 13 ottobre dalle ore 7 alle ore 9. Sarà anche possibile iscriversi con quota light di 7 euro fino al 13 ottobre, che però non comprenderà pasta party e neppure il pacco gara.

Al termine della manifestazione saranno premiate le prime dieci società per numero di iscritti si terranno anche le premiazioni del Marche Marathon.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet ufficiale.

1 Comment

1 Comment

  1. Giovanni

    18 Settembre 2019 at 22:22

    Non è Vero!
    Solo se iscritti al percorso inferiore ai 70 Km. e comunque sempre con la stipula di una polizza assicurativa giornaliera, altrimenti se dovessero arrecare dei danni a terzi o ad altri concorrenti, tali danni sarebbero a carico del partecipante.
    Se il costo invece di tale assicurazione, fosse compresa nella quota di iscrizione, si farebbe una discriminazione economica nei confronti dei regolari tesserati delle Asd, per i quali l’organizzatore non deve stipulare una polizza giornaliera, avendo la propria copertura al momento del tesseramento.
    Queste sono le regole che tutti gli organizzatori hanno stipulato attraverso il proprio ente, sottoscrivendo la convenzione con la Fci, impegnandosi a rispettare le norme organizzative, tecniche e disciplinari da questa emanate….quindi non può esserci regole diverse da ente ad ente o tra ente ed Fci.
    Saluti. Un regolare tesserato di una regolare Asd.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I più cliccati....

To Top