Ancora 5 giorni a disposizione per registrarsi alla Ötztaler Radmarathon 2018

Quando i 4.000 ciclisti saliranno sui pedali il prossimo 2 settembre in occasione della Ötztaler Radmarathon (ÖRM), capiranno se i duri allenamenti dei mesi precedenti li premieranno. Per gli organizzatori, tale data sarà l’incoronamento dei loro sforzi e si spera sempre in una gara di successo e senza incidenti.

Due Ötztaler con posto fisso

Una delle persone di contatto più importanti è Heike Klotz. Lei si occupa da tanti anni della gara durante tutto l’anno: lei si occupa delle iscrizioni, delle richieste da parte dei partecipanti, dei compiti dei volontari e dei 10.000 dolci preparati dalle casalinghe di Sölden. Al suo debutto invece Dominic Kuen di Längenfeld. Il partecipante di successo alle edizioni precedenti della Ötztaler, rinuncia alla partecipazione attiva della gara per mettersi a disposizione dell’organizzazione e coordinerà i 1000 volontari prima, durante e dopo l’evento. Klotz e Kuen lavorano tutto l’anno nell’organizzazione, mentre gli altri volontari sono impegnati prevalentemente nel week end della gara. L’obiettivo di tutti è quello di dare sempre più servizi e professionalità all’evento.

Il giorno della decisione

Tutti possono ancora iscriversi alla Oetztaler Radmarathon 2018 fino al 28 febbraio. La registrazione va fatta esclusivamente online. L’estrazione delle migliaia di iscrizioni verrà fatta l’8 marzo e verranno ammessi ca. 4.000 partecipanti.

Il percorso:

Partenza a Sölden – Ötz 800m – Kühtai 2020m – Innsbruck 600m – Passo del Brennero 1377m – Vipiteno 960m – Passo Giovo 2090m – San Leonardo in Passiria 700 m – Passo Rombo 2509m – Sölden 1377m.

I passaggi sui valichi:

Ötz – Kühtai : 18,5 KM; 1200 m di dislivello; Ristoro al km 51; Innsbruck – Brennero 39 KM; 777 m dislivello; ristoro al km 127; Sterzing – Passo Giovo: 15,5 KM; 1130 m dislivello; ristoro al KM 161; San Leonardo – Passo Rombo 28,7 KM; 1759 m dislivello; Ristoro al KM 201 e 209

Ulteriori informazioni: www.oetztaler-radmarathon.com

Leave a Reply